02/04/2005, 00.00
vaticano
Invia ad un amico

Giovanni Paolo II (scheda)

Giovanni Paolo II è stato il 264° Papa, ovvero il 263° successore di Pietro, principe degli apostoli.

Karol Józef Wojtyła , eletto Papa il 16 ottobre 1978, nacque a Wadowice, città a 50 km da Cracovia, il 18 maggio 1920. Era il secondo dei due figli di Karol Wojtyła e di Emilia Kaczorowska, che morì nel 1929. Suo fratello maggiore Edmund, medico, morì nel 1932 e suo padre, sottufficiale dell'esercito, nel 1941.

A 9 anni ricevette la Prima Comunione e a 18 anni il sacramento della Cresima. Terminati gli studi nella scuola superiore Marcin Wadowita di Wadowice, nel 1938 si iscrisse all'Università Jagellónica di Cracovia.Quando le forze di occupazione naziste chiusero l'Università nel 1939, il giovane Karol lavorò (1940-1944) in una cava ed, in seguito, nella fabbrica chimica Solvay per potersi guadagnare da vivere ed evitare la deportazione in Germania.

A partire dal 1942, sentendosi chiamato al sacerdozio, frequentò i corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia, diretto dall'Arcivescovo di Cracovia, il Cardinale Adam Stefan Sapieha. Nel contempo, fu uno dei promotori del "Teatro Rapsodico", anch'esso clandestino. Dopo la guerra, continuò i suoi studi nel seminario maggiore di Cracovia, nuovamente aperto, e nella Facoltà di Teologia dell'Università Jagellónica, fino alla sua ordinazione sacerdotale a Cracovia il 1 novembre 1946.

Successivamente, fu inviato dal Cardinale Sapieha a Roma, dove conseguì il dottorato in teologia (1948), con una tesi sul tema della fede nelle opere di San Giovanni della Croce. In quel periodo, durante le sue vacanze, esercitò il ministero pastorale tra gli emigranti polacchi in Francia, Belgio e Olanda. Nel 1948 ritornò in Polonia e fu coadiutore dapprima nella parrocchia di Niegowić, vicino a Cracovia, e poi in quella di San Floriano, in città. Fu cappellano degli universitari fino al 1951, quando riprese i suoi studi filosofici e teologici. Nel 1953 presentò all'Università cattolica di Lublino una tesi sulla possibilità di fondare un'etica cristiana a partire dal sistema etico di Max Scheler. Più tardi, divenne professore di Teologia Morale ed Etica nel seminario maggiore di Cracovia e nella Facoltà di Teologia di Lublino.

Il 4 luglio 1958, il Papa Pio XII lo nominò Vescovo titolare di Ombi e Ausiliare di Cracovia. Ricevette l'ordinazione episcopale il 28 settembre 1958 nella cattedrale del Wawel (Cracovia), dalle mani dell'Arcivescovo Eugeniusz Baziak. Il 13 gennaio 1964 fu nominato Arcivescovo di Cracovia da Paolo VI che lo creò Cardinale il 26 giugno 1967. Partecipò al Concilio Vaticano II (1962-65) con un contributo importante nell'elaborazione della costituzione Gaudium et spes. Il Cardinale Wojtyła prese parte anche alle 5 assemblee del Sinodo dei Vescovi anteriori al suo Pontificato.

Dall'inizio del suo Pontificato, Papa Giovanni Paolo II ha compiuto 141 visite pastorali in Italia e, come Vescovo di Roma, si è recato in 301 delle attuali 334 parrocchie romane . I viaggi apostolici nel mondo - espressione della costante sollecitudine pastorale del Successore di Pietro per tutte le Chiese - sono stati 105.

Tra i suoi documenti principali si annoverano le 14 Encicliche Centesimus Annus (1° maggio 1991); Dives in Misericordia (30 novembre 1980);Dominum et Vivificantem (18 maggio 1986); Ecclesia de Eucharistia (17 aprile 2003); Evangelium Vitae (25 marzo 1995); Fides et Ratio (14 settembre 1998); Laborem Exercens (14 settembre 1981); Redemptor Hominis (4 marzo 1979); Redemptoris Mater; Redemptoris Missio (7 dicembre 1990); Slavorum Apostoli (2 giugno 1985); Sollicitudo Rei Socialis (30 dicembre 1987); Ut Unum Sint (25 maggio 1995);Veritatis Splendor (6 agosto 1993).

Giovanni Paolo II scrisse anche 13 Esortazioni apostoliche, 11 Costituzioni apostoliche e 41 Lettere apostoliche .

A firma del defunto Papa sono apparsi anche 5 libri : "Varcare la soglia della speranza" (ottobre 1994) basato su una lunga intervista al giornalista italiano Vittorio Messori, è stato tradotto in 32 lingue e ha venduto più di 20 milioni di copie., "Dono e mistero: nel cinquantesimo anniversario del mio sacerdozio" (novembre 1996), "Alzatevi, andiamo", (2004) sulla sua esperienza come vescovo e l'ultimo, "Memoria e identità", un volume di riflessioni e ricordi pubblicati dal papa. Giovanni Paolo II ha anche scritto un'opera poetica, pubblicata nel 2003, dal titolo "Trittico Romano".

 Il Santo Padre ha celebrato 131 cerimonie di beatificazione - nelle quali ha proclamato 1282 beati - e più di 50 canonizzazioni , per un totale di quasi 500 santi . Ha tenuto 8 concistori , in cui ha nominato 201 Cardinali . Ha presieduto anche 6 riunioni plenarie del Collegio Cardinalizio . Dal 1978 fino ad oggi, ha convocato 15 assemblee del Sinodo dei Vescovi : 6 generali ordinarie (1980, 1983, 1987, 1990; 1994 e 2001), 1 assemblea generale straordinaria (1985) e 8 assemblee speciali (1980, 1991, 1994, 1995, 1997, 1998 [2] e 1999). Nessun Papa ha incontrato tante persone come Giovanni Paolo II: alle Udienze Generali del mercoledì (oltre 1000) hanno partecipato finora più di 16 milioni di pellegrini , senza contare tutte le altre udienze speciali e le cerimonie religiose [più di 8 milioni di pellegrini solo nel corso del Grande Giubileo dell'anno 2000], nonché i milioni di fedeli incontrati nel corso delle visite pastorali in Italia e nel mondo; numerose anche le personalità governative ricevute in udienza: basti ricordare le 38 visite ufficiali e le altre 650 udienze o incontri con Capi di Stato , come pure le 212 udienze e incontri con Primi Ministri .

Giovanni Paolo II ha operato per la difesa della pace e per migliorare le relazioni con le altre religioni, in primo luogo con i cristiani anglicani ed ortodossi. Nei confronti della religione ebraica ha operato in primo luogo verso la distensione: ha riconosciuto ufficialmente lo Stato di Israele ed ha chiesto perdono per le mancanze e i peccati dei cristiani verso i "fratelli maggiori" compiuti nel corso dei secoli. La sua dottrina ha difeso fortemente la vita umana, dal concepimento fino alla morte naturale.

Giovanni Paolo II ha anche avuto una grande attenzione ai temi sociali. Ha scritto 2 encicliche sulle distorsioni delle dottrine capitaliste e comuniste: la Laborem Excercens, del 14 settembre 1981, e la Centesimus Annus, del 1 maggio 1991, in occasione del centenario dell'enciclica Rerum Novarum di Papa Leone XIII. Nel 1983 ha promulgato la nuova versione del Codice di Diritto Canonico, riformando l'edizione del 1917, promulgata al tempo da Papa Benedetto XV. Il 15  agosto 1997, con la lettera apostolica Laetamur Magnopere, ha approvato e promulgato in maniera ufficiale il Catechismo della Chiesa Cattolica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Conclave: Messa per l'elezione del nuovo pontefice in san Pietro
18/04/2005
Card. Vithayathil: famiglia, libertà religiosa e poveri
15/04/2005
Monaco buddista di Bangkok: il papa, "un'ispirazione alla Perfezione"
05/04/2005
Giappone, il papa ricordato come "un papà"
03/04/2005
India, scoperta una statua alta sette metri in onore di Giovanni Paolo II
03/04/2006