"Deus caritas est":l'eros e l'agape di Dio

17/08/2014
Papa: un gruppo di 300 giovani cattolici cinesi all'incontro con Francesco
Nonostante i blocchi del governo e le minacce delle autorità, alla messa conclusiva della Giornata asiatica della Gioventù è presente una nutrita delegazione dalla Cina continentale. Si sono accordati sui social network per incontrarsi in Corea e dimostrare a Francesco il loro amore.
17/08/2014
Card. Tagle: Il Papa ci spinge a essere sempre più missionari, al dialogo con i non credenti
Parlando con AsiaNews, l'arcivescovo di Manila commenta l'incontro di questa mattina con Francesco nel santuario di Haemi: "La Chiesa dell'Asia, con tutte le sue comunità particolari e diverse, non deve fissarsi troppo sui numeri. Dobbiamo essere sempre più aperti all'altro, anche e soprattutto ai non credenti. È questo l'invito che il pontefice ha inciso nei nostri cuori".
15/08/2014
Papa ai giovani dell'Asia: Pregate per la riunificazione della Corea, Dio non si stanca mai di perdonare
Nel santuario di Solmoe, luogo di nascita del primo sacerdote coreano, Francesco incontra per la prima volta i ragazzi giunti da tutto il continente per la Giornata asiatica della Gioventù. Una lunga riflessione a braccio (anche in inglese) sulla vocazione dei giovani, sulla riunificazione della Corea, sulla confusione e sullo sfruttamento. Ai giovani il Papa offre tre "regole di vita" per essere autentici testimoni del Vangelo: "Fate affidamento sulla forza che Cristo vi dona, pregate ogni giorno e fatevi guidare dalla verità". Il calore dei giovani asiatici "ci fa percepire la gloria di Gesù e la potenza dello Spirito Santo". Un ragazzo di Hong Kong: "Cosa possiamo fare per mostrare anche alla Cina l'amore di Cristo?".
14/08/2014
Investimenti esteri e sicurezza, per rilanciare l’occupazione giovanile in Pakistan
Cresce la disoccupazione nel Paese asiatico, con un’incidenza maggiore fra i giovani e un tasso al 22%. Politiche governative inefficaci, attentati e crisi energetica aggravano la crisi nel mercato del lavoro. Inefficace anche la misura del 5% riservata alle minoranze. Per rilanciare l’occupazione è necessario puntare sul “capitale umano”.