Papa Francesco in Giappone (23-26 novembre 2019)

29/11/2019
La visita del Papa 'fa capire meglio il Giappone'

Katsuzo Ishimaru è curatore del museo di Arte contemporanea di Hiroshima e artista di fama internazionale. Sopravvissuto al bombardamento nucleare del 1945, ha seguito il viaggio di Francesco nel Sol Levante: “I politici ascoltino il suo messaggio di pace”.

28/11/2019
Hibakusha: Dalla memoria crudele di Hiroshima al sorriso di Papa Francesco

Una sopravvissuta alla bomba di Hiroshima esprime la sua gratitudine al pontefice per la sua visita, le sue parole e il suo “sorriso”.

27/11/2019
Sopravvissuto a Hiroshima: Non solo atomica, tutte le 'guerre' del mio Paese

Katsuzo Ishimaru, artista di fama mondiale sopravvissuto al bombardamento nucleare del 1945, commenta il viaggio di papa Francesco nel Sol Levante. Vivere con il terrore ha influito sulla sua arte, e ora spera in una “rivoluzione” da parte dei giovani, che devono tornare a vivere a contatto con la natura. Le sfide poste da intelligenza artificiale, inquinamento, surriscaldamento terrestre “vanno affrontate subito”.

27/11/2019
Papa: ipocrisia parlare di pace costruendo e vendendo ordigni bellici

Ripercorrendo le tappe del viaggio in Thailandia e Giappone, Francesco ha ribadito la condanna per le armi nucleari. “Oggi la grave minaccia, nei Paesi più sviluppati, è la perdita del senso del vivere. Le prime vittime del vuoto di senso sono i giovani”. Una preghiera per l’Albania colpita dal terremoto. Domenica prossima Francesco si recherà a Greccio, luogo ove san Francesco fece il primo presepe e che scriverà una lettera dedicata proprio al presepe.

26/11/2019
​Papa in Giappone: l’università sia anche luogo ove imparare a discernere

La visita alla Sophia University dei gesuiti ultimo appuntamento di Francesco che ha lasciato il Giappone per rientrare a Roma. Sebbene in Giappone “i cristiani siano una minoranza, la loro presenza si sente”. “Nonostante l’efficienza e l’ordine che caratterizzano la società giapponese, si percepisce che si desidera e si cerca qualcosa di più: un desiderio profondo di creare una società sempre più umana, compassionevole e misericordiosa”.

25/11/2019
​Papa in Giappone: la Chiesa ‘ospedale da campo’ che offre riconciliazione e perdono

Dialogo, solidarietà e ripensamento di una società condizionata dall’arrivismo sono stati i temi centrali del pomeriggio della penultima giornata della visita di papa Francesco in Giappone, scandita dalla celebrazione della messa al Tokyo Dome, davanti a oltre 50mila persone, dalla visita al primo ministro e dall’incontro con le autorità politiche, civili e religiose del Paese.

25/11/2019
P. Manerba: Il miracolo ‘del sole’ a Nagasaki

Lo stupore e la gratitudine per la visita di papa Francesco in Giappone e il conforto per la testimonianza di fede dei cattolici. P. Lorenzo Manerba è da 46 anni missionario nel Paese del Sol levante.

25/11/2019
​Papa in Giappone: Fukushima esorta a ripensare il nucleare

Francesco ha incontrato le vittime del “triplice disastro”, come in Giappone chiamano il terremoto, lo tsunami e l’incidente nucleare del 2011. Ai giovani, “le cose sono importanti, ma le persone sono indispensabili”. “Dobbiamo unirci tutti contro questa cultura del bullismo e imparare a dire: basta! È un’epidemia per la quale la migliore medicina la potete trovare voi stessi”.

24/11/2019
Papa in Giappone: l’uso delle armi atomiche è ‘un crimine’ ed è ‘immorale’ anche il possesso

Francesco si è recato a Hiroshima e Nagasaki. Da Nagasaki ha lanciato il suo Messaggio sulle armi nucleari, a Hiroshima, accanto all’arco che segna il punto nel quale cadde la bomba, ha ripetuto il “Mai più la guerra, ma più il boato delle armi, mai più tanta sofferenza!”.

24/11/2019
Papa in Giappone: Nagasaki, l’amore di Cristo vince ogni odio, pessimismo indolente o benessere narcotizzante

Prima messa di papa Francesco in terra giapponese, nella città che ha sperimentato l’olocausto nucleare, che ha fatto 100-200mila morti. Alzare “le nostre voci” per difendere gli innocenti, scegliendo la “compassione come vero modo per costruire la storia”.

24/11/2019
Papa in Giappone: L’omaggio ai martiri di Nagasaki e a quelli di oggi

Papa Francesco visita e prega davanti al Memoriale dei martiri sulla collina di Nishizaki. Un luogo che racconta “l’oscurità della morte e del martirio”, ma “annuncia anche la luce della risurrezione”. I martiri giapponesi ispiratori della vocazione missionaria del papa. “Far ardere continuamente lo zelo evangelizzatore”. Appello per la libertà religiosa in Asia e nel mondo.

23/11/2019
​Papa in Giappone: nucleare e giovani nell’incontro con i vescovi

Francesco ha ricordato che da giovane voleva venire da missionario nel Paese del sol levante. “In Giappone la Chiesa è piccola e i cattolici sono una minoranza” (536 mila, lo 0,4 per cento della popolazione), e l’evangelizzazione richiede l’impegno per “una testimonianza umile, quotidiana e di dialogo con le altre tradizioni religiose”. Nessun cenno alla crisi che sta vivendo Hong Kong nei telegrammi ai capi di Stato di Cina, Hong Kong e Taiwan.

23/11/2019
Nagasaki: Dal Papa speriamo in un nuovo slancio nella diffusione del Vangelo

Domani papa Francesco sarà a Nagasaki in visita al Museo dei Martiri giapponesi. Per il direttore, p. Domenico Vitali, da 55 anni in Giappone, il Museo è un elemento importante nella storia del Paese: “I martiri hanno portato un’altra visione del mondo”. Nella società secolarizzata, tutti sono occupatissimi: non c’è tempo per educare i figli.

21/11/2019
Mons. Machado: Papa in Giappone e Thailandia per una Chiesa più ‘rilevante’

Il pontefice è a Bangkok, poi visiterà i luoghi più significativi del Giappone. L’arcivescovo di Vasai ricorda le somiglianze tra la Chiesa indiana e giapponese. Entrambi i Paesi sono stati evangelizzati da san Francesco Saverio. In Thailandia e Giappone il numero di cattolici è insignificante, ma la Chiesa è presente nel servizio.

20/11/2019
Hiroshima: ‘Attendo la benedizione di papa Francesco per gli hibakushi’

Testimonianza di Setsuko Hattori, signora di 92 anni, sopravvissuta alla bomba atomica. A causa di una malattia al midollo, Setsuko non potrà partecipare alla messa di papa Francesco il 24 novembre. “Attraverso la mia povera vita diverse persone hanno potuto conoscere la Chiesa cattolica”.

19/11/2019
Sacerdote shinto: Col Papa in Giappone, le nostre forze al servizio della pace

Nabeshima Tomohisa, 52 anni, kannushi (sacerdote-capo) del santuario di Yutoku Inari a Kashima (prefettura di Saga, isola del Kyushu), parla delle sue speranze legate alla visita di papa Francesco in Giappone (23-26 novembre). “Anche se di religioni diverse, abbiamo lo stesso cuore e gli stessi desideri da esprimere: soprattutto il dono della pace nel mondo”. “Il Cristianesimo è una religione degli stranieri però Cristo e Maria sono come i nostri zii che abitano vicino a noi”.

18/11/2019
​Papa: ai giapponesi, l’uso delle armi nucleari è immorale

Videomessaggio di Francesco alla vigilia del viaggio che compirà nel Paese del sol levante e in Tailandia. “Confido che la mia visita vi incoraggi nel cammino del rispetto mutuo e dell’incontro che conduce a una pace sicura e che dura nel tempo, che non torna indietro. La pace ha questo di bello, che quando è reale, non indietreggia: la si difende con i denti”

19/10/2019
Tokyo, speranze per l'incontro fra Francesco e l'ex detenuto Hakamada

Iwao Hakamada oggi ha 83 anni: ne ha passati 48 nel braccio della morte per un quadruplice omicidio che non avrebbe commesso. Attivisti cattolici e società civile: “L'abbraccio del Papa accenderebbe i riflettori sulla pena di morte in Giappone”.

 

09/10/2019
Mons. Kikuchi: Non solo nucleare. Il papa in Giappone per la vita e la speranza

L’arcivescovo di Tokyo scrive ad AsiaNews sulle urgenze del Giappone che attende la visita di papa Francesco. Il no alle armi atomiche da Nagasaki e Hiroshima, ma anche un messaggio per la dignità della vita per disabili, immigrati e persone senza speranza. Nel Paese, con sempre meno bambini e più anziani, vi sono oltre 20mila suicidi all’anno.

02/10/2019
Papa: dal 19 al 26 novembre il viaggio in Thailandia e Giappone

Reso noto il programma della visita. Dopo Giovanni Paolo II, Francesco sarà il secondo pontefice a visitare i due Paesi.

13/09/2019
Papa: torna in Asia, a novembre sarà in Thailandia e Giappone

Dopo Giovanni Paolo II, sarà il secondo pontefice a visitare i due Paesi asiatici. Ancora da definire il programma della prima tappa. Il papa visiterà Tokyo, Hiroshima e Nagasaki, dove pregherà per le vittime dell’atomica. P. Marco Ribolini, missionario Pime, riflette sul significato della visita per i cattolici thai.