15/06/2010, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

Vescovi filippini contro l’apertura di nuovi casinò: “sono la porta della corruzione”

di Jekki Bryan D. Pascual
I prelati criticano il piano di apertura di due case da gioco nelle città di Urdaneta e San Leonardo, nella parte centrale del Paese, pensate per creare nuovi posti di lavoro. Sfidando il nuovo presidente sul tema della lotta alla corruzione, i vescovi chiedono di fermare la diffusione del gioco d’azzardo. Per loro il miraggio di un guadagno facile aumenta l’indolenza degli abitanti e impoverisce le famiglie.

Manila (AsiaNews) – Definendo i casinò come “la porta della corruzione”, sette vescovi cattolici hanno chiesto in questi giorni al neo eletto presidente Aquino di fermare la diffusione di nuove case da gioco nel Paese. I prelati hanno agito in seguito al piano di apertura di due nuovi casinò nelle città di Urdaneta (Pangasinan) e San Leonardo (Nuove Ecijia), pensati per creare posti di lavoro e combattere la povertà.

“Dove ci sono i casinò - afferma mons. Socrates Villegas, arcivescovo di Lingayen Dagupan -   vediamo gli effetti nocivi nelle fibre morali della società, come la crescita della criminalità, la diffusione della prostituzione e  la corruzione spudorata che sostiene questi affari”. Secondo il prelato, il miraggio di un guadagno facile aumenta l’indolenza degli abitanti, generando povertà nelle famiglie. Mons. Villegas invita il presidente Aquino a fare riforme reali contro la povertà e offre al governo la collaborazione delle diocesi nella creazione di nuovi posti di lavoro, attraverso progetti di micro credito per le famiglie e aiuto alle piccole imprese.

La questione del gioco d’azzardo è una sfida per Aquino che ha impostato la sua campagna elettorale sui temi di lotta a corruzione e povertà e sul cambiamento radicale del Paese, generando una grande aspettativa nella popolazione. In questi anni, la Chiesa filippina e i politici cattolici hanno più volte criticato gli ingenti investimenti assicurati dal precedente governo, guidato da Gloria Arroyo, per la costruzione di casinò e l'incremento del gioco online.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Minacce di morte per il vescovo filippino che lotta contro il gioco d'azzardo
19/05/2005
Vescovo contro il casinò: non salva l’economia e danneggia la società
29/08/2009
Macao, la furia anti-corruzione di Pechino stronca gli affari dei casinò
25/02/2015
Boom dei casinò in Cambogia: +53% nel solo 2018
02/01/2019 13:21
Vescovi filippini: “Per Natale, fermiamo il gioco d’azzardo”
15/12/2006