11/07/2018, 11.11
COREA DEL SUD
Invia ad un amico

Seoul, per la prima volta la Corte suprema libera un obiettore di coscienza

La sentenza segue la linea decisa dalla Corte costituzionale. I giovani sudcoreani hanno diritto a un’alternativa civile. Kim era stato condannato a 18 mesi di prigione: rifiutava l’esercito per motivi religiosi. L’organo giudiziario è chiamato a prendere una decisione definitiva su questo e gli altri casi pendenti...

Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Per la prima volta, la Corte suprema rilascia un obiettore di coscienza su cauzione. Lo annuncia oggi l’organo giudiziario stesso, riportando una sentenza del 6 luglio che segue la linea imposta dall’ultima decisione della Corte costituzionale: i giovani sudcoreani hanno diritto ad un’alternativa civile al servizio militare.

Kim, 23 anni, era stato condannato a 18 mesi di carcere da un tribunale inferiore perché rifiutava l’esercito per motivi religiosi. Il suo è uno dei numerosi casi di obiettori di coscienza: secondo la legge sudcoreana, tutti i giovani uomini sani sono obbligati a servire nell’esercito per due anni. Il rifiuto è punibile con una pena fino a tre anni di carcere. Sin dagli anni ’50, circa 19mila coscritti sono stati arrestati e incarcerati, in genere con una pena a 18 mesi di prigione. Lo scorso 28 giugno, la Corte costituzionale ha dato un ultimatum al governo di Seoul: dovrà modificare la normativa in vigore entro la fine dell’anno prossimo e fornire ai giovani un’alternativa civile.

La Corte suprema è chiamata a prendere una decisione definitiva su questo e gli altri casi pendenti. In passato, l’autorità giudiziaria ha rappresentato la linea dura della giustizia sudcoreana, ribaltando in condanne numerose assoluzioni decise da tribunali inferiori.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Corte costituzionale: entro un anno 'un’alternativa civile alla leva militare'
28/06/2018 11:39
Turkmenistan, un altro Testimone di Geova incarcerato perché obiettore di coscienza
06/04/2013
Seoul, Commissione nazionale propone "servizi alternativi" per gli obiettori di coscienza
28/12/2005
Israele, gli ultraortodossi contro la leva obbligatoria: via dal governo
03/07/2018 12:25
La morte del soldato Hung costringe Taipei a ripensare la leva
06/08/2013