13/01/2019, 10.59
VATICANO
Invia ad un amico

Papa Francesco battezza 27 neonati

Messa nella Cappella Sistina. La fede “va sempre trasmessa nel dialetto della famiglia, della casa”. “Mai litigare davanti ai bambini… Non sapete l’angoscia che viene a un bambino quando vede i genitori litigare”. La “polifonia” dei pianti.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Nell’ambiente solenne della Cappella Sistina, papa Francesco ha presieduto la messa durante la quale ha dato il battesimo a 27 neonati, 12 bambini e 15 bambine.

Nell’omelia a braccio che il pontefice ha pronunciato, egli ha preso spunto dalla richiesta che i genitori esprimono nel rito, domandando il battesimo dei loro figli: la fede.

Questa fede, ha spiegato Francesco, “va studiata al catechismo, ma prima va trasmessa e questo si fa a casa”. “La fede – ha continuato – va sempre trasmessa nel dialetto della famiglia, della casa”.

E rivolgendosi ai genitori ha detto: “Questo è il vostro compito: trasmettere la fede con l’esempio, le parole, insegnando [ai figli] a fare il segno della croce”.

“Trasmettete la fede con la vostra vita di fede: l’amore fra i coniugi, la pace nella casa”, facendo percepire che “Gesù è lì”.

Sebbene in famiglia sia “normale litigare”, ha aggiunto, “vi do un consiglio: mai litigare davanti ai bambini… Non sapete l’angoscia che viene a un bambino quando vede i genitori litigare”.

Il papa ha concluso con un altro consiglio: quella di mettere a loro agio i piccoli e allattarli se hanno fame, per evitare la “polifonia” dei pianti: “prima uno, poi l’altro e tutti si mettono a piangere”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa ai battesimi: La trasmissione della fede si può fare solo nel dialetto della famiglia
07/01/2018 10:32
Papa: Conservare sempre viva e attuale la memoria del proprio battesimo
13/01/2019
Papa: il battesimo e la fede, il dono più prezioso della vita
09/01/2011
Il Papa amministra il battesimo a 13 bambini
11/01/2009
Papa: nel Battesimo Dio stesso ci salva dall’abisso della morte
13/01/2008