05/06/2018, 12.04
BANGLADESH
Invia ad un amico

Mondiali di calcio Russia 2018: in Bangladesh scoppia la mania

di Sumon Corraya

Le partite della Coppa del mondo FIFA 2018 saranno disputate dal 14 giugno al 15 luglio. La nazionale del Bangladesh, così come quella dell’Italia, non si è qualificata. Le squadre che vanno per la maggiore tra i tifosi sono Brasile e Argentina. Uno spettacolo che mette d’accordo marito e moglie contrapposti sul campo di calcio.

Dhaka (AsiaNews) – Un palazzo di cinque piani alla periferia di Dhaka dipinto di colore verde-oro. È l’ultima trovata di Joynul Abeden Tutul, un musulmano che vive nel quartiere di Narayangaonj, vicino la capitale, per sostenere la sua fede calcistica. Il tifo per la sua squadra del cuore – la nazionale brasiliana – lo ha spinto a colorare tutto l’edificio di sua proprietà (v. foto 4). “L’ho fatto – dice ad AsiaNews – per sostenere la mia squadra preferita”.

In attesa del fischio d’inizio del prossimo 14 giugno, in Bangladesh è già scoppiata la mania per i Mondiali di calcio Russia 2018. Nonostante la squadra di calcio locale non si sia qualificata al campionato, la popolazione non rinuncia al divertimento di tifare per l’una o l’altra squadra straniera.

Appesa alle finestre o sui tetti, la bandiera che va per la maggiore è quella dell’Argentina, seguita dai colori del Brasile. Alcuni sostengono altre squadre come l’Italia [che però non ha passato le qualificazioni, ndr], la Francia, la Germania o la Spagna. Ormai il dibattito è così acceso che in tutti i bar, sale da thè e bazar del Paese si discute su quale nazionale riuscirà ad aggiudicarsi la FIFA World Cup 2018.

Nel villaggio di Magura, nel sud-ovest del Paese, vive Amzad Hossian, che tifa Germania per un motivo specifico: dopo aver utilizzato delle medicine omeopatiche provenienti dal suolo tedesco è guarito. Perciò ha trovato un modo originale per ringraziare il Paese europeo: una bandiera lunga cinque chilometri (v. foto 3). Per la Coppa del 2014 la bandiera era lunga “appena” tre chilometri. “Ho speso 150mila taka (1.500 euro) per allungarla”, afferma soddisfatto.

Il cattolico Jayanto Rozario ha prodotto uno spettacolo sul tema dei Mondiali. Per non scontentare la moglie che tifa Argentina, l’attore principale indossa una maglietta divisa a metà: da una parte, i colori della bandiera argentina, dall’altra, quella brasiliana (sostenuta dal marito) (v. foto 1 e 2). Dopo che l’attore Faruk Ahman ha scritto su Facebook “Trouble free jersey” [“maglietta senza problemi”], migliaia di persone hanno visualizzato il post e la foto è diventata virale sui social. Il regista afferma divertito: “Così si mantiene la pace in famiglia”. Ma lo scopo è anche un altro: “Con il nostro spettacolo, vogliamo far passare il messaggio che esiste sempre una soluzione pacifica. Il conflitto non è la risposta!”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L’Iran è la prima nazionale asiatica a qualificarsi per i mondiali di Russia 2018
13/06/2017 08:39
Dalle Filippine al Libano, è festa per l'Italia "mondiale"
10/07/2006
L'Asia ai Mondiali: tra monaci tifosi, scommettitori arrestati e premi principeschi
13/06/2006
Scandalo tangenti Fifa: sempre più a rischio l’assegnazione dei mondiali a Russia e Qatar
08/06/2015
Russia 2018: all’Asia il mondiale di affari e scommesse clandestine. Timori per attentati Isis
13/06/2018 12:18