22/10/2013, 00.00
GIAPPONE - VATICANO
Invia ad un amico

La Chiesa giapponese invita il Papa: "Venga a darci la forza per la Nuova Evangelizzazione"

L'arcivescovo di Tokyo scrive a Francesco: "Siamo grati per il suo ministero e sappiamo che ha tanti impegni. Ma vorremmo avere l'enorme gioia di una sua visita nel nostro Paese". L'ambasciata nipponica presso la Santa Sede: "L'invito del governo non è ancora partito, ma è solo una questione di tempo. L'esecutivo appoggerà i nostri vescovi nella richiesta".

Tokyo (AsiaNews) - La Chiesa giapponese "desidera con forza vivere la missione che papa Francesco ha indicato alla Chiesa universale, e spera di ricevere il suo Pastore in Giappone per ricevere da Lui la forza e la grazia necessarie per portare avanti la nuova evangelizzazione". Con questi sentimenti l'arcivescovo di Tokyo, mons. Pietro Takeo Okada, chiude la lettera ufficiale di invito al pontefice a visitare il Giappone. Il presule, presidente della Conferenza episcopale nipponica, "sa che il Santo Padre è molto occupato. Ma spera che possa considerare questa sincera richiesta".

Francesco ha annunciato di ritorno dalla Giornata mondiale della Gioventù di Rio che andrà in Asia nel 2014. Ad AsiaNews il vescovo di Daejeon, mons. Lazzaro You Heung-sik, ha dichiarato che è già stato inoltrato l'invito a visitare la Corea del Sud. Allo stesso modo lo Sri Lanka e le Filippine hanno espresso il desiderio di ricevere una visita pastorale del Papa. Il ministro consigliere dell'Ambasciata nipponica presso la Santa Sede, Shigeru Tokuyasu, spiega ad AsiaNews che il governo di Tokyo "non ha ancora inviato una richiesta formale alla Segreteria di Stato, ma si tratta solo di una questione di tempo. L'esecutivo appoggerà la richiesta dei nostri vescovi". Di seguito il testo completo della lettera di invito.

Santità,

i cuori di tutti i fedeli della Chiesa giapponese sono pieni di riconoscenza per il fatto che, sin dalla vostra elezione a successore di Pietro dello scorso marzo, Lei abbia guidato la nostra Chiesa universale con una ventata di vita nuova. Noi, Chiesa giapponese, vogliamo invitare il Vicario di Cristo, capo dei vescovi e pastore dei cattolici di tutto il mondo a visitare il Giappone in modo che il nostro popolo possa ascoltare direttamente dalla Sua voce il Vangelo, messaggio di amore e di vita, e riceva la Sua benedizione. Con questa lettera, come presidente della Conferenza episcopale giapponese, chiedo con umiltà e rispetto che Sua Santità venga a visitare il Giappone.

Noi desideriamo vivere insieme a Lei la missione che con tanta forza ha sottolineato: una Chiesa che viva con e per i poveri. Abbiamo bisogno di ricevere la forza e la grazia necessarie per affrontare le sfide della Nuova Evangelizzazione. La Sua visita sarebbe motivo di grandissima gioia. Santo Padre, noi sappiamo che siete molto impegnato con il vostro santo ministero, ma lo stesso chiediamo che Lei consideri questa richiesta sincera. Con i nostri più sinceri ringraziamenti per la Sua comprensione e per la Sua guida e con le nostre migliori preghiere, mi confermo vostro nel Signore.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cattolici giapponesi: ‘Il Papa dica no al nucleare’
28/01/2019 10:52
Yangon, la gratitudine dei vescovi per ‘i tre doni’ di papa Francesco
17/10/2017 14:03
Tokyo, speranze per l'incontro fra Francesco e l'ex detenuto Hakamada
19/10/2019 08:00
Migliorano i rapporti tra Hanoi e Vaticano. Mons. Camilleri in visita pastorale
22/01/2018 13:00
Tokyo, amnistia per 600mila criminali in occasione dell’intronizzazione imperiale
03/10/2019 13:44