02/07/2018, 11.11
MALAYSIA-THAILANDIA
Invia ad un amico

Kelantan, musulmano 41enne sposa bambina di 11 anni

Lo sposo: “Innamorati da tre anni”. L’unione non ha ricevuto l’approvazione del Tribunale islamico, necessaria poiché la sposa non ha l’età legale per il matrimonio. Leggi islamiche e civili consentono ai ragazzi di età inferiore ai 18 anni di sposarsi. Nel Paese si celebrano ogni anno circa 1.024 matrimoni tra musulmani minorenni.

Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) – Il terzo matrimonio di un cittadino malaysiano di 41 anni con una bambina thailandese di 11 (foto) ha suscitato profonda indignazione in tutto il Paese. Gli attivisti per i diritti umani definiscono lo sposo un “predatore di bambini” e invocano una riforma per porre fine al fenomeno delle nozze con minori, fenomeno diffuso nella nazione islamica.

Il matrimonio ha avuto luogo lo scorso 18 giugno nel sud della Thailandia, dove vivono più di due milioni di musulmani di etnia malese (circa il 24% della popolazione locale). La storia è diventata virale sui social media. La seconda moglie dello sposo ha sporto denuncia presso la stazione di polizia di Gua Musang, nello Stato di Kelantan.

Nonostante le critiche, l’uomo ha ribadito ieri che rimarrà sposato con la sua terza moglie. Egli ha promesso di ottenere un certificato di matrimonio tra cinque anni, quando la sposa avrà compiuto 16 anni, prima di andare a vivere insieme; ha anche sottolineato che in precedenza aveva incontrato i genitori della ragazza, accordandosi per “un matrimonio sospeso”. Lo sposo ha raccontato di aver incontrato la bambina nel ristorante della sua prima consorte, aggiungendo che lui e la nuova moglie sono “innamorati da tre anni”.

La vice primo ministro Wan Azizah Wan Ismail, a capo anche del ministero per le Donne, la Famiglia e lo Sviluppo comunitario, ha dichiarato che “l’unione è illegale”: non ha ricevuto l’approvazione del Tribunale islamico, necessaria poiché la sposa non ha raggiunto l’età legale per il matrimonio. Qualora ciò venisse confermato, il marito rischierebbe fino a sei mesi di carcere.

In Malaysia, le leggi islamiche e civili consentono ai minorenni di sposarsi. Secondo la legge civile, i non musulmani possono sposarsi solo a partire dai 18 anni. Le ragazze non musulmane possono sposarsi a partire dai 16 anni, a condizione che ottengano il permesso del rispettivo Menteri Besar [il chief minister dello Stato].

Per i musulmani, l'età minima del matrimonio per le ragazze e per i ragazzi è la stessa dei non musulmani. Si possono tuttavia fare eccezioni, purché i giovani ottengano il consenso dei tribunali religiosi. Il codice civile stabilisce inoltre che un genitore o un tutore legale può dare il proprio consenso scritto a matrimoni tra minorenni.

Il Dipartimento giudiziario della Syariah [la legge islamica in lingua malese] rivela che tra il 2005 e il 2015 sono stati registrati 10.240 matrimoni di tra bambini musulmani, una media di 1.024 ogni anno. Per i non musulmani, il Dipartimento nazionale di registrazione riporta che un totale di 2.104 ragazze si sono sposate all'età di 16 anni tra il 2011 e settembre 2015. Ciò significa che ogni anno si sposano circa 420 ragazze non musulmane sotto i 18 anni.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Kuala Lumpur: Povertà, leggi e tradizioni tra le cause dei matrimoni infantili
17/01/2020 13:19
Kelantan, l’assemblea legislativa introduce la fustigazione pubblica
13/07/2017 11:27
Kelantan, il governo vuole introdurre la sharia: critiche delle minoranze e dell’opposizione
29/06/2016 09:18
Dopo gli scandali, il Consiglio islamico thai vieta i matrimoni infantili
15/12/2018 09:00
Kuala Lumpur, Il parlamento difende le nozze di bambini
08/04/2017 09:16