05/09/2014, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Cina, a ottobre iniziano i processi (pubblici) contro la rete di Zhou Yongkang

Secondo alcune fonti, le udienze saranno pubbliche e i casi saranno trattati "uno per uno". È un modo per "preparare la strada" al procedimento contro l'ex potentissimo "zar" della sicurezza nazionale. Si inizia dai funzionari politici di alto livello, poi si passerà agli industriali. Pubblico anche il processo contro il "corrotto generale Gu".

Pechino (AsiaNews) - Le autorità giudiziarie cinesi "sono pronte a mettere sotto processo il gruppo di funzionari e imprenditori legati a Zhou Yongkang", l'ex potentissimo "zar" della sicurezza nazionale caduto in disgrazia con la presa di potere di Xi Jinping. Lo dicono al South China Morning Post alcune fonti "collegate" al mondo dei tribunali nazionali. I processi dovrebbero iniziare all'inizio di ottobre e verranno celebrati ad uno ad uno. In questo modo, spiegano alcuni analisti, si "prepara" la strada per l'udienza pubblica contro Zhou: questi sarà il funzionario di più alto grado mai processato dall'inizio dell'era comunista.

Prima di poterlo portare alla sbarra, il Partito dovrà espellerlo: questo avverrà con ogni probabilità dopo l'incontro formale della leadership nazionale, che si terrà proprio in ottobre. Dopo l'espulsione vi sarà un periodo nelle mani delle autorità giudiziarie, per preparare le accuse, e infine il processo pubblico. La procedura ricalca quella del giudizio contro Bo Xilai, ex Segretario di Chongqing e alleato politico di Zhou.

L'apertura dell'inchiesta ufficiale per corruzione contro Zhou è stata annunciata in maniera formale lo scorso 29 luglio. Ma prima di lui, iniziando dal 2012, le autorità hanno fatto cadere una dopo l'altra tutte le personalità che hanno scalato il successo grazie all'amicizia o ai legami economici con l'ex membro della Commissione permanente del Politburo. A finire alla sbarra dovrebbero essere l'ex vice governatore del Sichuan Guo Yongxiang; l'ex capo dell'Autorità incaricata di vigilare sulle industrie di Stato, Jiang Jiemin; l'ex vice ministro della Pubblica sicurezza Li Dongsheng. Infine sarà il turno degli industriali, meno potenti dal punto di vista politico.

Un altro processo in preparazione, slegato da quello di Zhou ma comunque molto sensibile, è quello contro l'ex vice direttore della logistica dell'Esercito di liberazione popolare Gu Junshan. Di norma i procedimenti contro alti ufficiali del settore militare sono gestiti dai Tribunali preposti, ma la leadership - dice una fonte - vuole dare "un segnale forte" visto anche "l'enorme scalpore" legato a questo caso di corruzione. Gu tratteneva una tangente del 6% su ogni vendita immobiliare da lui gestita, e nel tempo avrebbe accumulato "centinaia di milioni di yuan", frutto della corruzione. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Espulso Lu Wei, un altro boss del Partito. Strapiene le prigioni dei Vip corrotti
14/02/2018 10:56
Hubei: confermata la condanna a morte per un industriale vicino a Zhou Yongkang
07/08/2014
Pechino rinvia “a data da destinarsi” il processo contro Zhou Yongkang
11/05/2015
Con Bo Xilai e Zhou Yongkang crolla anche la reputazione della polizia cinese
03/04/2012
Al via il Sesto Plenum del Partito comunista cinese
24/10/2016 14:27