23/12/2016, 10.52
INDONESIA
Invia ad un amico

Battesimi, ritiri spirituali e carità: i cattolici indonesiani si preparano al Natale

di Mathias Hariyadi

Durante l’Avvento i cristiani si ritrovano in casa a pregare e a discutere delle Sacre Scritture. Ad Atambua i fedeli hanno organizzato una dedicata ai bambini disabili. A Palembag i giovani musulmani hanno fatto visita all’arcivescovo: “Vogliamo la pace e speriamo che durante il Natale non avvengano episodi di violenza”.

Jakarta (AsiaNews) – Battesimi, ritiri spirituali e opere di carità: così la comunità cattolica in Indonesia si prepara al prossimo Natale. A Java, durante il periodo di Avvento, i fedeli sono soliti ritrovarsi in case private per pregare assieme, leggere il Vangelo e discutere su passi rilevanti della Bibbia.

A Malang, nella provincia di East Java, il mese di dicembre è stato dedicato ai battesimi. I sacerdoti hanno unto 26 persone nella cattedrale locale: fra loro vi erano bambini, ragazzi e adulti. Alcuni di loro hanno ricevuto anche il sacramento della cresima. Laurensius Suryono, attivista della chiesa locale, afferma che diverse coppie sposate hanno colto l’occasione per rinnovare le promesse matrimoniali: “Alcune coppie hanno deciso di farlo dato che si sono sposate molti anni fa, fuori dalla Chiesa cattolica”.

Ad Atambua, nella parte occidentale dell’isola di Timor (provincia di East Nusa Tenggara), il vescovo, mons. Dominikus Saku, ha riunito centinaia di fedeli per due giorni di ritiro spirituale in preparazione al Natale. P. Stef Boisala, uno dei sacerdoti che ha guidato la riflessione, afferma che il ritiro è servito per “vivere l’Avvento nelle nostre famiglie e riconoscere in loro le fondamenta della Chiesa”.

Sempre ad Atambua, il 18 dicembre scorso, suore e fedeli hanno organizzato una giornata dedicata ai bambini disabili ospitati al Rehabilitation Center for New Life (Prhb). Prendendo spunto dal tema “Dio ci ama”, i cristiani hanno preparato una festa di Natale con giochi e preghiere. Suor Ludovika, una delle religiose che lavora nella struttura, afferma che l’iniziativa è stato un successo: “Vogliamo ringraziare tutte le persone che si sono spese per organizzare questa festa”.

Nell’arcidiocesi di Palembang (provincia di South Sumatra), l’Avvento è stato caratterizzato dall’incontro dei giovani con l’arcivescovo, mons. Aloysius Sudarso. I ragazzi provengono dal gruppo United State of Republic Indonesia (Nkri, un termine che indica lo spirito di tolleranza nella società pluralistica indonesiana) e si sono recati in visita di cortesia. Il gruppo racchiude diversi movimenti giovanili indonesiani, alcuni dei quali fanno riferimento al Nahdlatul Ulama (Nu, maggiore compagine musulmana moderata nel Paese).

L’arcivescovo ha ringraziato i giovani per il lavoro volontario che svolgono nelle organizzazioni giovanili non cattoliche che operano per garantire la sicurezza e il rispetto delle congregazioni cattoliche. I musulmani hanno risposto di voler mantenere la coesistenza pacifica di tutte le religioni, nella speranza che nel periodo natalizio non si verifichino atti di violenza.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Con la messa Crismale, i cattolici indonesiani iniziano i riti della Settimana Santa
28/03/2013
Ho Chi Minh City: cattolici e buddisti festeggiano il Natale con i bambini disabili
22/12/2015
Natale a Saigon: dai cattolici attività pastorali e sociali per poveri e bisognosi
23/12/2013
Diocesi di Mỹ Tho, accolti 51 nuovi cristiani nel ricordo di fra’ Pascal Võ Văn Việt
20/05/2019 16:29
Avvento in Vietnam, la Chiesa vicina ai poveri e ai disabili
20/12/2016 11:59