13/06/2018, 11.30
INDONESIA
Invia ad un amico

Vita contemplativa e lavoro: l’abbazia trappista di St. Mary in festa per due nuove ordinazioni

di Mathias Hariyadi

È il più antico monastero cistercense d’Indonesia. Piantagioni di caffè, caseifici e laboratori contribuiscono all’autosufficienza della comunità. I monaci trappisti hanno istituito nel 1987 la prima comunità femminile a Gedono, alle pendici del monte Merbabu. Nel 1996, costruita sull’isola “cattolica di Flores l’abbazia di Lamanabi.

Jakarta (AsiaNews) – A distanza di anni dall’ultima vocazione contemplativa, nel monastero trappista di St. Mary a Rawaseneng (Central Java) avrà luogo la cerimonia di consacrazione di due diaconi: Daniel Naruh e Julius Darwanto (foto 1). P. Anton, portavoce della comunità, annuncia che la funzione si svolgerà il prossimo 28 giugno in forma privata. Essa sarà officiata da mons. Robertus Rubiyatmoko, arcivescovo di Semarang, alla presenza di pochi invitati.

Il 43enne Daniel Naruh è originario della provincia di Lampung (isola di Sumatera), mentre Julius Darwanto è di un anno più giovane ed è nato a Jakarta. Entrambi hanno emesso i voti perpetui nel 2011. Il 14 aprile scorso, mons. Rubiyatmoko ha celebrato la loro ordinazione diaconale (foto 2).

Fondato il primo aprile 1953 come “ramo indonesiano” dell'abbazia di Koningshoeven a Tilburg (Paesi Bassi), quello di St. Mary è il più antico monastero cistercense d’Indonesia. Oltre alle residenze dei monaci, all’interno del complesso vi sono una chiesa, un giardino di preghiera, case di ritiro, piantagioni di caffè, caseifici e laboratori. Essi contribuiscono all’autosufficienza economica della comunità, imposta dalla Regola di San Benedetto. Non lontano dal monastero, si trovano la chiesa parrocchiale di Santa Maria e San Giuseppe e la scuola materna ed elementare di Fatima, gestita dalle suore domenicane.

Nel 1987, l’Ordine cistercense ha istituito la prima comunità femminile a Gedono, alle pendici del monte Merbabu nei pressi di Salatiga (Central Java). Come ogni religioso e religiosa trappista, le suore di Gedono sono dedite alla vita contemplativa e ai lavori manuali. Esse producono marmellate, sciroppi, dolciumi e materiale religioso, che poi vendono al pubblico. I monaci dell’abbazia di Lamanabi confezionano invece candele. Il loro monastero è stato costruito nel 1996 sull’isola “cattolica” di Flores (East Nusa Tenggara), territorio della diocesi di Larantuka.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuovo abate del monastero trappista di Hong Kong
25/01/2005
Giovane musulmano: Papa Francesco, benvenuto in Algeria
12/04/2018 11:11
Papa: Vicino alla nazione algerina per l’incidente aereo di Boufakir
12/04/2018 09:16
Presto beati i sette monaci di Tibhirine
27/01/2018 11:41
Thien An, pressioni e ingerenze: monaci benedettini contro le autorità locali
12/01/2018 15:20