27/09/2019, 08.49
IRAN - REGNO UNITO
Invia ad un amico

Teheran libera la petroliera sequestrata dai Pasdaran

Questa mattina l’imbarcazione, bloccata dal luglio scorso, ha lasciato il porto di Bandar Abbas. Il mezzo sarebbe diretto a Port Rashid, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Portavoce governo iraniano: con un “approccio amichevole” create le condizioni per “la liberazione della nave”. 

Teheran (AsiaNews/Agenzie) - Questa mattina la petroliera battente bandiera britannica Stena Impero, dal luglio scorso sequestrata dalle autorità iraniane, ha iniziato a muoversi ed è uscita dal porto di Bandar Abbas. È quanto affermano gli esperti di Refinitiv ship-tracking data, che sembrano confermare le parole del presidente iraniano Hassan Rouhani che dall’Assemblea generale Onu a New York aveva anticipato l’imminente partenza della nave cargo.

Ali Rabiei, portavoce del governo iraniano, ha confermato ai giornalisti la conclusione del procedimento legale ai danni della nave. “Basandoci su un approccio amichevole - ha aggiunto - che consente di perdonare gli errori, si è venuto a creare il terreno per la liberazione della nave cisterna, che ora è libera di muoversi”. 

Reparti speciali del Guardiani della rivoluzione (Pasdaran) avevano sequestrato l’imbarcazione il 19 luglio scorso mentre navigava nello Stretto di Hormuz, per presunte violazioni alla circolazione navale; in realtà, per gli analisti la mossa era una risposta al fermo - due settimane prima - di una petroliera iraniana al largo di Gibilterra. 

La nave è stata poi liberata a metà agosto, ignorando un monito degli Stati Uniti che volevano il blocco del mezzo e la confisca del contenuto (petrolio degli ayatollah diretto in Siria, secondo Washington). La contesa navale si inserisce nel solco del braccio di ferro in atto fra Teheran e Washington, innescato nel maggio 2018 dal ritiro dall’accordo nucleare (Jcpoa). 

La nuova destinazione della Stena Impero dovrebbe essere Port Rashid, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti (Eau), a circa 250 di distanza. Mantenendo una velocità di crociera dovrebbe impiegare metà giornata per giungere a destinazione. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Gibilterra rilascia la petroliera iraniana diretta in Siria. Sfida gli Usa
16/08/2019 08:56
Gli Usa hanno cercato di ‘corrompere’ il capitano della petroliera iraniana a Gibilterra
05/09/2019 08:52
Golfo, la marina iraniana sequestra una nuova imbarcazione straniera
05/08/2019 08:56
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Teheran, cure mediche negate: in sciopero della fame britannica di origini iraniane
15/01/2019 08:48