28/12/2019, 08.00
VIETNAM
Invia ad un amico

Natale a Thái Bình: Medicine e sostegno spirituale per 5mila disabili e lebbrosi

di Ngoc Lan

Oltre 5.600 persone e più di 1.000 volontari hanno preso parte al Congresso di Natale organizzato dalla diocesi. Hanno ricevuto visite e medicine gratis quasi 500 malati di lebbra. Mons. Peter Nguyễn Văn Đệ: “Anche se di fedi differenti, abbiamo lo stesso Creatore ed un paradiso comune”.

Thái Bình  (AsiaNews) – Per i cattolici della diocesi di Thái Bình, nell’omonima provincia costiera del Vietnam settentrionale, il periodo natalizio è un’occasione per rinnovare il proprio impegno verso disabili e persone lasciate ai margini della società. La Chiesa locale rivolge a questi ultimi iniziative che offrono sostegno materiale e spirituale, conforto, momenti di condivisione e assistenza medica. Per il 18mo anno consecutivo la diocesi ed il suo vescovo, che dal 2009 è mons. Peter Nguyễn Văn Đệ, hanno organizzato un Congresso di Natale per gli invalidi. L’evento si è svolto tra il 14 ed il 16 dicembre scorsi presso il Nhà Chung (l’Ufficio episcopale) ed ha visto la partecipazione di oltre 5.600 disabili e più di 1.000 volontari.

I partecipanti sono giunti a Thái Bình da 100 centri e unità sociali istituiti in province settentrionali come Nam Định, Hưng Yên, Ninh Bình, Thái Nguyên, Bắc Ninh e Hải Dương. Nel primo dei tre giorni, il personale medico (cattolico e non) presente ha visitato e sottoscritto farmaci in via gratuita ad oltre 500 malati di lebbra. Si sono offerti volontari dottori ed infermieri provenienti da Hà Nội, Ho Chi Minh City (Sài Gòn) e Thái Bình; ma persino dalla diocesi di Incheon, in Corea del Sud. All’evento ha preso parte anche mons. Mario Michiaki Yamanouchi, vescovo di Saitama (Giappone). Bambini e giovani della diocesi locale hanno poi coinvolto i pazienti in attività ludiche, culturali e sportive.

Queste hanno caratterizzato anche i restanti due giorni dell’iniziativa, che però ha avuto il suo culmine nella messa celebrata da mons. Nguyễn Văn Đệ il 15 dicembre. Alla funzione erano presenti anche vescovi, sacerdoti, religiosi e seminaristi. Durante la messa, l’assemblea ha recitato una preghiera speciale per malati, disabili e persone sofferenti. A differenza degli altri anni, i fedeli hanno potuto ascoltare alcune “lezioni sulla Parola di Dio”, impartite dai presuli. In particolare, mons. Joseph Châu Ngọc Tri – vescovo della diocesi di Cao Bằng-Lạng Sơn – ha sottolineato l’importanza di cui Dio ha rivestito gli uomini mandando sulla terra il proprio Figlio. Mons. Yamanouchi ha poi espresso la propria gioia nell’aver aderito all’iniziativa della diocesi locale, aggiungendo: “Desidero che Thái Bình e Saitama siano sempre più unite in spirito fraterno”.

Mons. Peter Nguyễn Văn Đệ ha così riassunto l’esperienza del Congresso: “Siamo stati insieme, condividendo gioie e dolori mentre ci prepariamo a festeggiare il Natale. Siete tutti invitati, anche quanti tra voi non condividono la nostra fede. Ciò nonostante, abbiamo un paradiso comune. Il Creatore è lo stesso per tutti noi, così come la terra, l’atmosfera e l’aria che respiriamo. Quindi abbiamo molto in comune. Vi sono gioie e dolori nella vita; anche genitori, antenati, felicità, tristezza e ingiustizia. Speriamo di avere una vita serena e felice. Finalmente Gesù viene sulla terra per amarci e salvarci. La vostra fede in questo, fratelli e sorelle, sia sempre ferma”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Ancora tensioni tra gruppi cattolici e autorità vietnamite
21/05/2009
La polizia vietnamita ha fatto di tutto, ma invano, per fermare un pellegrinaggio a Thai Ha
05/05/2009
Dopo 31 anni ha potuto riaprire il seminario di Thai Binh
02/07/2008
Tiền Giang, polizia e teppisti ostacolano la carità dei cattolici verso i reduci del Sud
04/12/2019 12:52
Vinh, festa per i disabili in ogni provincia della diocesi
19/11/2018 10:32