20/03/2019, 12.34
GIAPPONE
Invia ad un amico

Nagasaki, fioriscono i ciliegi e arriva la primavera (video)

Il fenomeno è avvenuto quattro giorni prima rispetto alla media, tre giorni dopo rispetto allo scorso anno. Il clima più caldo del solito ha causato una fioritura precoce. Nella cultura giapponese essa è un evento importante sin dal IX secolo. Le Hanami sono feste tradizionali in cui giapponesi e turisti riempiono strade e parchi per veder sbocciare i fiori.

Nagasaki (AsiaNews) – È ufficiale: la primavera irrompe nella prefettura di Nagasaki. L’Ufficio locale dell’Agenzia meteorologica ha osservato questa mattina la fioritura dei ciliegi (sakura in giapponese) della varietà Somei-Yoshino, i primi a sbocciare in tutta la nazione. I funzionari confermano che cinque fiori hanno iniziato a fiorire intorno alle 10 di oggi, sui rami di un albero nell’osservatorio della città (foto 1 - video). La fioritura è avvenuta quattro giorni prima rispetto alla media, ma tre giorni dopo rispetto allo scorso anno.

L’osservatorio riferisce che i boccioli saranno in piena fioritura in un periodo compreso tra i sette ed i 10 giorni. Un funzionario dell'agenzia locale afferma che “il clima più caldo del solito ha probabilmente portato alla fioritura precoce del ciliegio”. Secondo l'Agenzia meteorologica, nella città di Nagasaki la temperatura media era di 2,1°C più alta del solito a fine febbraio e di 1,8°C all'inizio di marzo.

La fioritura dei ciliegi è nella cultura giapponese un evento importante sin dal IX secolo, quando l’aristocrazia dell’epoca (Heian 794-1185) si riuniva sotto gli alberi per contemplare i fiori appena sbocciati. Per i giapponesi, la fragilità e la breve vita dei petali – che non supera le due settimane – è fonte di struggente emozione. Si tratta del “mono no aware” (“pathos delle cose”): un’emozione che combina lo stupore di fronte a una grande bellezza e la malinconia per la sua caducità, simbolo della fragilità della vita stessa. Nato nel contesto dei “romanzi” dell’epoca detti monogatari – fra cui il Genji Monogatari –  il “mono no aware” appare anche nella letteratura moderna e nell’opere del premio Nobel per la letteratura nippo-britannico, Kazuo Ishiguro.

Le Hanami sono invece feste tradizionali in cui giapponesi e turisti riempiono strade e parchi per assistere alla fioritura del ciliegio, simbolo del Paese del Sol levante. A Nagasaki, è possibile prendervi parte in luoghi pubblici come il Tateyama Park (foto 2), sulle colline circostanti la città, dove sono piantati circa 700 ciliegi; il Sakura no Sato (foto 3), che ospita migliaia di alberi; infine il Nagasaki Peace Park (foto 4), nei pressi del Museo della bomba atomica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
‘Hanami’, la fioritura dei ciliegi a Kyoto
24/03/2018 09:32
La sonda Chang’e 4 sulla faccia nascosta della luna
03/01/2019 11:06
Colombo, festa di Maria: meno fiori, più cibo per gli alluvionati
02/06/2018 07:43
Maggio: fiori, canti e danze dei cattolici in onore della Vergine
16/05/2018 12:47
Sri Lanka, festa di Maria: meno corone di fiori, più cibo per le vittime dell’alluvione
08/06/2017 13:48