12/07/2017, 10.08
USA - COREA
Invia ad un amico

In un test lo scudo Thaad ha disintegrato un missile diretto in Alaska

Un intercettore con sede in Alaska ha colpito un missile di prova lanciato da un aereo di Air Force Cargo vicino alle Hawaii. Sulla scia dei test missilistici della Corea del Nord, gli Stati Uniti stanno spingendo la Corea del Sud a dotarsi del Thaad. La realizzazione del sistema Thaad con l’autorizzazione dell’ex presidente Park Geun-hye era già cominciata all’inizio di quest’anno. Ma le reazioni della Cina, della Russia e soprattutto l’avvento del nuovo presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in hanno rimesso alla discussione del parlamento di Seoul il progetto.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) - Il sistema di difesa missilistica di Defence Area High Altitude Terminal (Thaad) ha colpito con successo un bersaglio diretto in Alaska. Si tratta di un missile balistico a portata intermedia. La notizia è riportata in un comunicato stampa dell'US Missile Defense Agency.

In particolare un intercettore con sede a Pacific Spaceport Complex a Kodiak, in Alaska, ha colpito un missile di prova lanciato da un aereo di Air Force Cargo vicino alle Hawaii. "Non potrei essere più orgoglioso del governo e del team di appaltatori che hanno eseguito questa prova di volo oggi", dichiara il generale Sam Greaves. "Questo test dimostra la capacità del sistema Thaad di intercettare e distruggere le minacce missilistiche". Un funzionario del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha riferito alla Cnn che il test non è correlato al lancio del missile balistico intercontinentale della Corea del Nord (Icbm).

Ogni sistema Thaad è costituito da cinque componenti principali: intercettori, lanciatori, radar, unità di controllo antincendio e attrezzature di supporto, ha spiegato Lockheed Martin, la società aerospaziale che sta realizzando il progetto.

Sulla scia dei test sui missili intercontinentali della Corea del Nord, gli Stati Uniti stanno spingendo la Corea del Sud a dotarsi di un sistema anti-missilistico. La realizzazione del sistema Thaad con l’autorizzazione dell’ex presidente Park Geun-hye era già cominciata all’inizio di quest’anno. Ma le reazioni della Cina, della Russia e soprattutto l’avvento del nuovo presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in che non vuole alimentare la corsa agli armamenti, hanno rimesso alla discussione del parlamento di Seoul il progetto.

Il Pentagono ha definito il test di oggi un successo. Ma alcuni esperti avvertono che il progetto del sistema di difesa missilistico da 40 miliardi di dollari ha ancora un lungo percorso da compiere prima che possa essere considerato completamente sviluppato.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pyongyang reagisce ai bombardieri Usa nei cieli coreani
10/07/2017 11:03
Xi Jinping e Trump condannano insieme il test nucleare di Pyongyang
07/09/2017 08:57
Cristiano condannato a morte, politici Usa scrivono all’Onu
14/07/2007
Seoul e Pechino riprendono le relazioni ‘normali’
31/10/2017 08:57
I vertici militari hanno mentito al presidente Moon Jae-in sul Thaad
31/05/2017 10:17