28/09/2018, 12.14
INDIA
Invia ad un amico

Il Vangelo nelle periferie: sr. Daniela Kuzhiadyil, 50 anni tra i lebbrosi dell’Andhra Pradesh

di Benigna Menezes*

La religiosa appartiene alle Missionarie dell’Immacolata. Ha trascorso 25 anni al Damien Leprosy Centre di Vegavaram e altri 25 al Padre Frascogna Memorial Rehabilitation Centre di Srungavraksham.

Vijayawada (AsiaNews) – Portare il messaggio del Vangelo nelle periferie, tra le persone più bisognose di aiuto: è quello che sr. Daniela Kuzhiadyil fa da 50 anni tra i lebbrosi dell’Andhra Pradesh. La religiosa fa parte delle Missionarie dell’Immacolata, congregazione femminile legata al Pime (Pontificio istituto missioni estere). La sua vita, spesa al servizio dei malati di lebbra, è la testimonianza vivente di come Dio si serva dei missionari per portare conforto e consolazione fino ai confini della terra.

Oggi nello Stato indiano operano diversi istituti sanitari che si prendono cura degli affetti dal morbo di Hansen. Si tratta del St. Mary’s Leprosy Centre a Bhimavaram; del Padre Frascogna Memorial Leprosy Rehabilitation Centre a Srungavraksham; della Paolo Manna Home a Vegavaram; della St. Mary’s School a Bhimavaram; degli ostelli situati a Mogalturu, Fatimapuram e Jangareddygudem e di altri servizi per i pazienti affetti da lebbra, Hiv, tubercolosi ed emarginati in generale.

Tutte queste iniziative hanno un’origine comune: nel 1962 madre Clara Bellotti, superiora delle Missionarie dell’Immacolata, risponde alla richiesta di mons. Ambrogio De Battista, allora vescovo di Vijayawada, aprendo il primo ospedale per malati di lebbra a Vegavaram. In quel periodo le strade di West Godavari e East Godavari erano piene di malati che imploravano aiuto ad ogni angolo.

Con quel primo ospedale la congregazione si lancia nell’avventura più difficile ma degna di lode nel distretto di Godavari: evangelizzare le periferie seguendo l’esempio divino e trova in sr. Daniela una serva instancabile. Originaria di Trivandrum, in Kerala, nel 1949 [a 18 anni, ndr] un’insegnante le pone la domanda che le cambierà la vita: “Cosa vuoi fare in futuro?”. Il pensiero di Daniela corre subito in varie direzioni: insegnante, medico o infermiera. Mentre riflette, un’immagine inaspettata le percorre la mente. Era quella di un lebbroso con la pelle ricoperta di piaghe.

All’epoca sr. Daniela non sapeva nemmeno cosa fosse la lebbra e non aveva mai visto un malato. Solo leggendo il Vangelo scopre dell’esistenza di malati con le ulcere e con gli arti mutilati. Capisce che è lo Spirito Santo che ha scelto la direzione della sua vita e decide di accoglierlo.

Nel 1962 sr. Daniela trova l’indirizzo delle Missionarie su una rivista e decide di inviare una lettera, chiedendo di essere ammessa nella congregazione. È stata una coincidenza benedetta, perché proprio in quel periodo madre Clara Bellotti stava fondando l’ospedale per i lebbrosi e cercava delle persone preparate. Nel 1963 sr. Daniela entra nella congregazione, nel 1965 viene inviata in Italia per frequentare un corso specifico, nel 1968 torna in India e inizia a lavora al Damien Leprosy Centre di Vegavaram. Qui rimarrà per 25 anni al servizio dei malati.

Nel frattempo p. Nicola Frascogna, Pime, apre un altro centro a Veeravasaram per i lebbrosi disabili che si accalcavano lungo le rotaie della ferrovia. Egli era rimasto straziato alla vista di quei relitti umani abbandonati da tutti, che sopravvivevano di elemosina. Per questo decide di comprare un pezzo di terra e creare un rifugio per ospitarli. Si scontra però con l’opposizione degli abitanti locali che non gradiscono la presenza dei lebbrosi nel villaggio. Alla fine il sacerdote è costretto a comprare altri due terreni a Sungavraksham e Gunupudi e trasferisce i malati.

Sr. Daniela arriva al Padre Frascogna Memorial Rehabilitation Centre nel 1993 ed è qui che tutt’ora opera, a 87 anni. Nonostante la veneranda età, è ancora vispa e sorride ringraziando il Signore per il suo costante amore. Il prossimo 12 ottobre il centro le dedicherà una cerimonia speciale, cui parteciperanno tutti i 185 pazienti ricoverati.

*Missionaria dell'Immacolata

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Natale come il Diwali: Cristo è la luce per i lebbrosi di Mumbai (Foto)
24/12/2018 09:38
Superiore generale: Felici per il primo incontro degli istituti ispirati al Pime (Foto)
19/02/2019 12:01
Diocesi di Eluru, 50mo anniversario del convento delle Missionarie dell’Immacolata
06/04/2016 12:50
Suor Bertilla Capra ha ricevuto il visto indiano per un anno
22/01/2016 09:02
Vijayawada: mandato missionario e voti perpetui per le suore dell’Immacolata
24/10/2016 08:14