16/05/2019, 11.47
BANGLADESH
Invia ad un amico

Barisal, arrestato un poeta: si dice cattolico, ma ‘offende i nostri sentimenti religiosi’

di Sumon Corraya

Henry Sawpon è stato denunciato da un sacerdote per insulti alla religione cristiana. Secondo l’accusatore, scrive commenti diffamatori fin dal 2015. I commenti potrebbero creare conflitti con la maggioranza musulmana. Leader cristiano: “Come poeta, poteva essere il nostro orgoglio”.

Dhaka (AsiaNews) – La polizia del Bangladesh ha arrestato un famoso poeta per aver offeso i sentimenti religiosi della minoranza cristiana. Si tratta di Henry Sawpon, cattolico. Due giorni fa gli agenti lo hanno prelevato dalla propria abitazione nella città di Barisal, a circa 245 km a sud di Dhaka. La denuncia era stata presentata da un sacerdote locale, p. Lawrence Lecavallier Gomes, rettore dell’episcopio di Barisal. Egli dichiara ad AsiaNews: “Dal 2015 Henry Sawpon scrive su Facebook commenti contro il vescovo, i sacerdoti, le suore e i fratelli. Questi post potrebbero provocare conflitti tra musulmani e cristiani, in un Paese in cui già la comunità cristiana è una minoranza”.

Il sacerdote cita uno dei commenti incriminati: “[Il poeta] ha scritto che giovani preti avevano organizzato un seminario rivolto ai giovani, in cui le ragazze sono state stuprate. [Poi aveva aggiunto che] questo è meno grave di quando gli imam portano le ragazze dentro le moschee per insegnare il Corano e sono felici. I suoi commenti sono un insulto per noi”.

Scorrendo il profilo Facebook del poeta 48enne, si notano numerose invettive contro il clero locale. Il 24 aprile in un post egli ha titola: “Mentre una camera è in fiamme, mons. Lawrence Subroto suona il flauto”. All’interno della storia, commenta: “Il vescovo, suo padre, la sorella e i fratelli sono idioti”.

La polizia ha accusato il poeta di aver infranto la legge sulla sicurezza digitale. Il tribunale ha respinto la sua richiesta di rilascio su cauzione. Ora rischia una condanna fino a 14 anni di reclusione. Diversi gruppi di attivisti hanno criticato l’arresto e temono che la legge sia usata per limitare la libertà d’espressione e annullare il dissenso. Tra coloro che sostengono il poeta, Kajal Ghosh, presidente dell’associazione indù Barishal Cultural Organizations Coordination Council. “Condanniamo l’arresto di Henry Sawpon”, afferma.

P. Michael Milon Dewri, vicario generale della diocesi, racconta che “Henry Sawpon non viene mai a messa. Egli ha cattive intenzioni, vuole infangare il buon nome della comunità cristiana del Bangladesh. La domenica di Pasqua, dopo aver saputo degli attentati in Sri Lanka, i giovani cattolici avevano organizzato una preghiera per ricordare le vittime e hanno osservato un minuto di silenzio. Il programma era organizzato da loro [non dai sacerdoti]. Come leader religioso, vi ha partecipato anche il vescovo, ma poi Henry Sawpon lo ha insultato sulla pagina Facebook. Vogliamo che sia punito per aver offeso i nostri sentimenti religiosi”. Per il sacerdote, l'origine di tutta la violenza verbale del poeta risale al rifiuto delle autorità ecclesiali di assegnargli un pezzo di terra che egli voleva usare per costruire una strada che portasse direttamente alla sua abitazione. "Non potevamo accettare la sua richiesta perchè avrebbe portato problemi alla Chiesa, e lui è diventato furioso", spiega.

Norbet Nipu Adhikary, presidente locale della Bangladesh Christian Association, commenta: “Come poeta, Henry Sawpon poteva essere il nostro orgoglio. Egli invece usa la mente per insultare i nostri capi religiosi”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Punjab, dissacrato un cimitero cristiano. Parroco: La nostra fede è offesa
20/05/2019 12:16
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Dhaka, migliaia di cristiani perseguitati per la terra
28/07/2018 09:00
Hanoi: blogger cattolico condannato a cinque anni per “diffamazione del Partito”
24/03/2016 08:58
Dhaka, è online il primo giornale cattolico di consulenza legale
01/11/2017 08:30