13/06/2018, 11.25
VATICANO

Aumentano i cattolici nel mondo, sono quasi un miliardo e 400 milioni

L’Annuario statistico della Chiesa mostra che sono di più vescovi e diaconi permanenti. Stabile il numero dei sacerdoti, diminuiti religiosi, religiose e seminaristi. In Asia i cattolici sono l’11% della popolazione,  ma vi si registra un saldo attivo delle vocazioni.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Aumentano i cattolici nel mondo - sono quasi un miliardo e 400 milioni – cresce il numero dei vescovi –5353 – è stabile quello dei sacerdoti – oltre 400mila – crescono i diaconi permanenti - risultano essere 46.312 – diminuiscono i religiosi non professi – oltre 52mila – delle religiose - 659 mila – e delle vocazioni - 116.160. Sono i dati di maggior significato che emergono dalla pubblicazione del l’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2016, uscito insieme al l’Annuario Pontificio 2018.

Il primo dato è che i cattolici battezzati nel pianeta sono passati da 1285 milioni nel 2015 a 1299 milioni nel 2016, con un aumento complessivo relativo pari all’1,1 per cento. Tale aumento risulta inferiore a quello medio annuo rilevato nel corso del periodo 2010-2015 (1,5 per cento); e la crescita è di poco inferiore a quella della popolazione mondiale, di modo che la presenza relativa dei cattolici battezzati non diminuisce che di pochi millesimi: si passa da 17,73 cattolici per 100 abitanti nel 2015 a 17,67 nell’anno successivo.

In questo quadro, l’America resta il continente nel quale vive il maggior numero di cattolici – raccoglie il 48,6 per cento dei battezzati del mondo – e l’Africa quello nel quale c’è maggiore dinamismo - il numero dei cattolici  è passato da poco più di 185 milioni nel 2010 agli oltre 228 milioni nel 2016, con una variazione relativa pari al 23,2 per cento - moderatamente crescente appare l’incidenza nel mondo cattolico del continente asiatico che, con un peso di oltre il 60 per cento della popolazione del pianeta, si mantiene attorno all’11 per cento circa per tutto il periodo. Il 76 per cento dei cattolici del sud-est asiatico si concentra nelle Filippine (con un numero di cattolici pari a 85 milioni nel 2016) e in India (22 milioni).

Nel corso degli anni tra il 2010 e il 2016, il numero dei vescovi è aumentato del 4,88 per cento, passando da 5104 nel 2010 a 5353 nel 2016.

I sacerdoti nell’intero periodo 2010-2016 nel complesso sono aumentati dello 0,7 per cento, passando da 412.236 a 414.969 unità. Tuttavia quando si analizzano separatamente i sacerdoti diocesani e quelli religiosi si rileva che a fronte di una crescita dei primi (1,55 per cento), questi subiscono un declino numerico non irrilevante (diminuzione relativa pari a 1,4 per cento). Nei vari continenti le dinamiche appaiono contrastate. I sacerdoti religiosi, salvo qualche eccezione di incremento come l’Africa, l’area asiatica sud-orientale e l’America centro-continentale, sono in generale decrescita numerica.

La distribuzione, nel 2016, per aree geografiche evidenzia come a fronte del 42,6 per cento del totale dei sacerdoti presenti in Europa sta il 29,5 per cento, appartenente al continente americano, mentre le altre aree geografiche seguono con 15,9 per cento per l’Asia, 10,9 per cento per l’Africa e, infine, 1,1 per cento per l’Oceania.

I diaconi permanenti costituiscono il gruppo dei chierici che si accresce con notevole vivacità. L’incremento medio annuo nel corso del periodo 2010-2015 è risultato pari al 2,88 per cento, a livello planetario, ed è proseguito anche nel 2016, seppure a ritmo minore (2,34 per cento); in tale anno essi risultano essere 46.312 rispetto ai 39.564 registrati nel 2010. I divari territoriali restano molto accentuati: negli anni dal 2010 al 2015 i ritmi di crescita più cospicui si manifestano in Asia e nell’America meridionale e in quella centro-continentale, mentre i più blandi si registrano nell’America del nord, in Europa e in Africa.

L’effettiva possibilità dei diaconi permanenti di cooperare con i sacerdoti nell’erogazione dei servizi pastorali sul territorio rimane, tuttavia, ancora contenuta. Nel mondo, la distribuzione dei diaconi ogni cento sacerdoti presenti, infatti, è appena pari a 11,2 nel 2016 e va da un minimo di 0,48 in Asia a un massimo di 24,8 in America. Il quoziente in Europa è attorno all’8 per cento mentre in Africa è pari a un diacono per 100 sacerdoti presenti.

Nel 2016, il gruppo dei religiosi professi non sacerdoti nel mondo consta di 52.625 unità e sono presenti 8731 in Africa, 14.818 in America, 12.320 in Asia, 15.390 in Europa e 1366 in Oceania. La diminuzione verificatasi nel corso del periodo 2010-2015, è proseguita e si è accentuata nel 2016: il gruppo, a livello mondiale, diminuisce del 3 per cento nell’ultimo anno.

Le religiose professe nel 2010 erano 722 mila e sono diminuite, tanto che al 2016 se ne contano 659 mila (-8,7 per cento). La contrazione registrata nel numero delle religiose professe nel mondo è sostanzialmente attribuibile a un aumento considerevole delle morti, risultato da una elevata presenza di religiose in età avanzata.

Anche per le religiose si registra una profonda differenza di comportamenti nei vari continenti: l’Africa, nel periodo 2010-2016, registra il maggior incremento (+9,2 per cento), seguita dal sud-est asiatico (+4,2 per cento). L’America del nord vanta, invece il record negativo, con una contrazione di quasi il 21 per cento. Seguono da vicino Europa (con oltre il -16 per cento) e l’America meridionale (-11,8 per cento), mentre più contenuto è il calo registrato nell’America centro-continentale e nel Medio oriente. Infine, sostanzialmente stazionaria è la situazione in America centro-Antille, con una riduzione di circa il 2 per cento

Continua anche il calo delle vocazioni sacerdotali. Si è passati da 116.843 seminaristi maggiori del 2015 ai 116.160 del 2016 (683 unità in meno, pari a 0,6 per cento); il tasso di vocazione (seminaristi per 100.000 cattolici) regredisce, da 9,09 a 8,94. Per quello che riguarda l’Asia, si registra un saldo attivo, nell’intero periodo di 779 unità. Le Filippine e la Repubblica di Corea registrano un calo di vocazioni per tutto il periodo, con un saldo negativo di 1,1 per cento seminaristi per il primo e di -30,2 per cento per il secondo, mentre il Vietnam presenta un costante aumento e il saldo è di +48,3 per cento. Un lieve aumento temporale si verifica per l’Indonesia in cui le vocazioni sono cresciute del 2 per cento.

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nel mondo i cattolici sono quasi 1.300 milioni e crescono più della popolazione
07/03/2016 13:16
Cresce la Chiesa cattolica: in aumento fedeli, vescovi, sacerdoti, diaconi e seminaristi
10/03/2012
Nel mondo ci sono più cattolici, più vescovi e più sacerdoti
27/04/2010
Nel mondo aumentano cattolici, vescovi e missionari laici, diminuiscono sacerdoti e suore
06/04/2017 14:40
Corea, la Chiesa cattolica continua a crescere: i fedeli sono il 10,4% della popolazione
23/04/2014