18 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/11/2016, 13.03

    VIETNAM

    Attivisti vietnamiti: La nuova legge sulle religioni causerà conflitti sociali

    Peter Đang

    Esperti mettono in luce alcuni passaggi della bozza di legge sulle fedi, che metterebbero a rischio la libertà religiosa in Vietnam. Se il parlamento la approverà, “accadranno conflitti all’interno della società”. Troppi gli articoli ambigui e poco chiari.

    Hanoi (AsiaNews) – Se il parlamento vietnamita approverà la nuova legge sulle fedi e le religioni “ciò causerà per certo molti conflitti all’interno della società. Se il governo potrà appoggiarsi al provvedimento, per le autorità locali sarà facile violare la libertà religiosa garantita dalla legge del 1992 e dalla Carta internazionale dei diritti umani”. È la preoccupazione espressa ad AsiaNews da alcuni attivisti vietnamiti, che denunciano i punti oscuri della bozza di legge su cui Hanoi sta lavorando da un anno.

    Dopo il giudizio espresso dai vescovi, che hanno sottolineato anche alcuni passi in avanti nella nuova legge, gli esperti mettono in luce altri aspetti che potrebbero mettere in seria difficoltà l’operato della Chiesa cattolica (e della altre confessioni) in Vietnam.

    Secondo gli attivisti, acquistare e utilizzare un terreno diventerà molto difficile per le comunità religiose: esse dovranno infatti comprare la terra e poi consegnare tutti i documenti nelle mani del governo, che si occuperà di distribuire i lotti. L’articolo in questione, scrivono, “abusa della libertà religiosa e mette in pericolo l’ordine pubblico e l’ambiente. È volto a limitare, minacciare e distruggere la libertà della gente”.

    La legge (in particolare l’articolo 40) “afferma che l’organizzazione di corsi da parte delle religioni deve ricevere il permesso delle autorità”. Questi corsi, spiegano gli esperti, servono per formare persone responsabili per le attività religiose e quindi “sono affari interni alle organizzazioni, riconosciute dalla società e che non creano alcun disagio”.

    Nel complesso, concludono gli esperti, la distanza fra la bozza di legge e “la realtà della società è tanta. A noi pare che questo provvedimento sia in generale indirizzato a favorire la gestione e il controllo delle religioni da parte dello Stato. Finora, troppi concetti e articoli sono ambigui e poco chiari”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/08/2015 VIETNAM
    Caodaisti e cattolici: La nuova legge sulle religioni è contro i diritti umani. Ma Hanoi rimane sorda
    La bozza della nuova legge non riconosce lo statuto delle religioni e il diritto alla libertà religiosa. Il governo guarda le religioni con sospetto e aggiunge vincoli e controlli che rendono impossibili le attività religiose. Caodaisti, religiosi, vescovi hanno criticato in pubblico la bozza, ma l’Assemblea nazionale è impermeabile a critiche e suggerimenti.

    30/08/2016 11:09:00 VIETNAM
    Hanoi, il governo accelera per l’approvazione della nuova legge sulle religioni

    A metà agosto stesa una nuova bozza della legislazione, che non è stata resa pubblica. Hanoi vuole l’approvazione entro il 2016. In una riunione del Fronte patriottico sono intervenuti un leader buddista e uno cattolico che hanno elogiato la legge. Non si placano le critiche alla manovra, che pone restrizioni all’attività delle comunità religiose.

     



    07/09/2016 12:29:00 VIETNAM
    Vescovi vietnamiti: La nuova legge sulle religioni, tra novità positive e vecchie ingerenze

    In un documento ufficiale scritto dal Comitato permanente, la Conferenza episcopale dà un giudizio sul progetto legislativo proposto da Hanoi. Lo Stato intende riconoscere le organizzazioni religiose come personalità giuridiche, e il loro diritto di fondare scuole. Rimangono ancora troppe le restrizioni nelle attività religiose e le richieste delle autorità. Il governo tace sulla possibilità di costruire nuove chiese.

     



    24/11/2004 VIETNAM
    Ancora violenze contro i credenti, ma per il governo "c'è libertà religiosa"
    Minacciata la moglie del pastore protestante incarcerato. Hanoi critica la denuncia del Papa sulle persecuzioni anti-religiose in Asia: "In Vietnam la libertà religiosa è assicurata dalla legge".

    08/06/2017 12:46:00 VIETNAM
    Vescovi vietnamiti: ‘Spaventati’ dalla nuova legge sulle religioni

    La nuova Legge sul credo e la religione sarà in vigore dal primo gennaio 2018. Le ambiguità e le contraddizioni contenute nella norma alimentano il “meccanismo del chiedere e concedere”.  Le interferenze negli affari interni delle comunità religiose e gli stretti controlli sulle loro attività. “Inadeguate le opinioni del governo sulla religione”. Il governo chiede di lavorare per la crescita del Paese; i vescovi: “Distinguere in modo chiaro il concetto di nazione da quello di regime”.





    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: Avvento fra i profughi di Mosul, la solidarietà più forte delle difficoltà (Foto)



    P. Samir racconta un clima di gioia e di speranza, nonostante la mancanza di risorse e il calo negli aiuti. La lotta per sopravvivenza ha accresciuto il legame di unione fra cristiani e con musulmani e yazidi. Ancora oggi il centro ospita 150 rifugiati, il 70% dipende dalle risorse stanziate dalla Chiesa. Centinaia di giovani all’incontro di preghiera in preparazione al Natale.


    VATICANO-ASIA
    Xenofobia e populismo. Il caso dell’Asia

    Bernardo Cervellera

    Il simposio sul tema, voluto dal Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) e dal Dicastero vaticano per il servizio dello sviluppo umano integrale. Nella crescente ostilità verso gli altri, considerati come nemici e stranieri, tracciare le piste per l’impegno delle Chiese. I “migranti” tema politico importante in Germania e nella Brexit del Regno Unito. Testimonianze dall’America latina e dall’Africa. Esperienze asiatiche affidate al direttore di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®