05/02/2019, 10.24
HONG KONG
Invia ad un amico

Anno del maiale, gli auguri delle sei religioni di Hong Kong

Giovani, anziani e poveri al centro del messaggio pubblicato dai leader per il Nuovo Anno lunare. “Possano tutti i gruppi etnici coesistere in armonia, le religioni crescere nella concordia e l’umanesimo esser messo in pratica”.

Hong Kong (AsiaNews) – Molte comunità asiatiche di tutto il mondo sono impegnate nelle celebrazioni per il Capodanno lunare, che questa notte ha inaugurato l'Anno del maiale. Proponiamo di seguito il messaggio di auguri pubblicato dal Colloquium dei sei leader religiosi di Hong Kong, organo dove trovano rappresentanza buddismo, cattolicesimo, confucianesimo, islam, protestantesimo e taoismo. (Traduzione a cura di AsiaNews).

Il 2019, JIhai, l’Anno del maiale, è sempre florido e pieno di vitalità

Nell’avvento della primavera, andati via tutti i malanni, tutte le cose fioriscono

Nella robusta salute e con i desideri del cuore concessi, seguite il Paradiso del Tao

Con modestia, deferenza e prudenza, liberatevi di tutti i rancori

Nutrite la saggezza e la pace della mente. La grande virtù è magnetica

Tutte le religioni hanno un solo cuore senza alcuna disputa di rivalità

In armonia e aiuto reciproco, scoprite la Verità, siate testimoni del valore

Servite la comunità, unitevi in un solo cuore

Le famiglie godano della pace, la madre patria prosperi

Pace a Tian Xia (il mondo)

In occasione dell’inizio del Nuovo Anno cinese (l’Anno del maiale), nel mezzo delle incertezze ed instabilità economiche, il Colloquium dei sei leader religiosi di Hong Kong offre le sue sincere preghiere e benedizioni alla gente di Hong Kong. Con cordialità, tendiamo le nostre mani e camminiamo insieme a tutti voi, viviamo il grande amore e superiamo le avversità.

Il nostro desiderio più grande è prenderci cura dei giovani e aiutarli a coltivare virtù e saggezza, affinché i loro cuori colmi d’amore diventino la luce che illumina le anime della gente. Vogliamo aiutare i nostri giovani studenti a sviluppare obiettivi chiari in modo che possano adattarsi al loro percorso di vita e camminare senza paura nell'oscurità su una strada ampia e maestosa. Vogliamo anche aiutarli a costruire una vita benedetta e infondere speranza nel loro futuro; e riempire le loro vite di benevolenza e amore, misericordia e compassione, giustizia e rettitudine, ed infine, verità e saggezza. Inoltre, preghiamo che il governo della Regione amministrativa speciale di Hong Kong, i membri del Consiglio esecutivo e del Consiglio legislativo, trovino all’inizio del Nuovo Anno cinese un approccio equilibrato all’uso e all’amministrazione della terra; che si preoccupino dei mezzi di sostentamento delle persone, in particolare dei problemi relativi ai servizi per gli anziani, l'alloggio ed il benessere dei meno fortunati. È anche nostro desiderio che la politica educativa e la disciplina di internet e l'etica dei mass media possano essere affermate, in modo che il pensiero delle persone sia messo a proprio agio.

È una grande gioia che quest’anno si celebra il 70mo anniversario della fondazione della Repubblica popolare cinese, così come il 40mo della Riforma ed apertura e noi, il Colloquium dei sei leader religiosi di Hong Kong vorremmo estendere alla nostra madrepatria la nostra sincera benedizione: “Possa il nostro Paese godere di prosperità e stabilità, possa la virtù diffondersi sulla nostra terra di sublimità. Che gli anziani possano ricevere le migliori cure, che i bambini siano ben accuditi e che i giovani siano nutriti. Le persone possano godere del frutto della crescita economica e della ricchezza e le famiglie uscire dalla povertà. Possano tutti i gruppi etnici coesistere in armonia, le religioni crescere nella concordia e l’umanesimo esser messo in pratica”. Noi, discendenti della nazione cinese, trovando rifugio nella virtù dei nostri antenati, siamo benevoli e genuini, amanti della pace e amichevoli. Noi camminiamo sulla via del Tao e coltiviamo la virtù che usiamo per trasformare Tian Xia e aiutare il mondo.

Noi, il Colloquium dei sei leader religiosi di Hong Kong, abbracciando il nostro spirito nazionale e sociale di “misericordia, amore e compassione” e lo spirito immortale di “coltivare la virtù, fare azioni meritorie e pronunciare parole di saggezza”, cogliamo l'occasione propizia del Nuovo Anno cinese per fare la nostra dichiarazione di intenti e chiedere alla Provvidenza di darci ispirazione e felicità, per dare alla nostra madrepatria ed alla Regione amministrativa speciale di Hong Kong le benedizioni della prosperità e della pace.

Il ven. Kuan Yun, presidente dell’Associazione buddista di Hong Kong

Il card. John Tong Hon, amministratore apostolico della diocesi di Hong Kong

Il Dott. Tong Yun Kai, presidente dell’Accademia confuciana

Ibrahim Sat Che Sang, presidente dell’Associazione culturale, fraterna e musulmana cinese

Il rev. Dott. Eric So Shing Yit, presidente del Consiglio cristiano di Hong Kong

Lerung Tak Wah, presidente dell’Associazione taoista di Hong Kong

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Questa notte si apre l’Anno del maiale
04/02/2019 15:38
Iniziano i festeggiamenti per l'Anno del Gallo
07/02/2005
Addio Anno della Pecora, pieno di conflitti e persecuzioni
21/01/2004
Indonesia, cinesi discriminati nei soccorsi per lo tsunami
05/01/2005
Quasi 2 miliardi di viaggi nel grande esodo del Capodanno cinese
04/02/2005