30/06/2020, 11.17
VIETNAM
Invia ad un amico

​Studenti cattolici di Vinh riscoprono l'essenza del cristianesimo nella vita di oggi

di Thanh Thuy

La Catholic Students’ Association ha celebrato la fine dell’anno scolastico. Dopo la messa, padre Joseph Trần Công Hường, responsabile dell'Associazione, ha solennemente eseguito "Nghi thức sai đi" (il rito di uscire per svolgere la missione) ai 121 laureati.

Hanoi (AsiaNews) – La Catholic Students’ Association della diocesi di Vinh è stata fondata nel 1986. Negli ultimi 34 anni, l'Associazione è diventata la seconda casa per gli studenti che vivono fuorisede. Ed è un'opportunità per generazioni di studenti che interagiscono, si incontrano e si aiutano reciprocamente.

Sin dai primi anni, la Catholic Student Association di Vinh è stata divisa in 15 piccoli gruppi tra cui Group E, Bến Thủy Group, Cửa Nam, Pedagogy College Group, Dominican Savior, Economics Group, Technology Group, Luke Group, Francis ASSISI, Peter Canisio, Therese, Trung Đô Group, Trường Thi, and Fatima Group.

Dall'inizio del 2020, tutti i cittadini della diocesi di Vinh hanno dovuto affrontare 6 settimane di distanziamento sociale per prevenire la pandemia di coronavirus. Tuttavia, gli studenti cattolici pregano ancora ogni giorno. Ognuno di loro ha un studio personale per materie di università o college nella provincia di Nghệ An o in altre province.

La scorsa settimana, alle 8.30 del 20 giugno, l'Associazione ha celebrato solennemente la festa di sant'Anselmo nella chiesa di Đồng Yên della parrocchia di Yên Đại e la cerimonia di chiusura dell'anno scolastico 2019-2020.

Padre Joseph Trần Công Hường, responsabile degli studenti cattolici della diocesi di Vinh, ha presieduto la cerimonia della festa. Era accompagnato da padre Paul Nguyễn Văn Khai, professore del Seminario maggiore St. Francis Xavier; da padre Anton Trần Văn Niên, vicario della parrocchia di La Nham; padri della Società di Gesù; padri della Vincent Congregation; missionari dei Apostles Saints. Hanno celebrato la messa insieme a studenti cattolici della diocesi di Vinh”.

Prima della messa, padre Joseph Hường ha assegnato premi e certificati a singoli e gruppi di studenti con risultati eccezionali nel concorso di Catechismo di Docat sul tema: "Studia con Gesù nel 2020".

Il tema dell'anno scolastico 2019-2020 è “Rafforzare la fede dei giovani”. Pertanto, l'insegnamento e l'apprendimento del catechismo servono ad aiutare gli studenti a conoscere il cristianesimo e comprendere l'insegnamento sociale della Chiesa.

Nell'omelia, padre Paul Nguyễn Văn Khai, professore del Seminario maggiore di San Francesco Saverio, ha detto: “Siete studenti e anche cristiani. Che cosa state cercando? Sant’Anselmo ci insegna che cerchiamo la conoscenza di Dio. Quindi, attraverso la comprensione, abbiamo l'opportunità di vedere l'amore di Gesù e la provvidenza di Dio per noi”. P. Paolo ha aggiunto: “Non stai guardando lontano ma giustamente nella vita nostra e di quelli che ci circondano. Ti conosco. Stai per laurearti. Ognuno di noi si chiede come troverò un lavoro? C'è qualcuno che pensa “devo fare soldi a tutti i costi”! Ma devi ricordare che dobbiamo prima cercare il Regno di Dio, e le altre cose Lui le aggiungerà in seguito”.

In effetti, tutti i genitori, i vescovi e i sacerdoti desiderano che tutti gli studenti cattolici della diocesi diventino persone utili per la società e la Chiesa. Padre Paul Nguyễn Văn Khai ha pregato per questi studenti, perché possano diventare persone generose, amare gli altri e avere una vera vicinanza ai poveri”.

Dopo la messa, padre Joseph Trần Công Hường, responsabile dell'Associazione, ha solennemente eseguito "Nghi thức sai đi" (il rito di uscire per svolgere la missione) ai 121 laureati. Questi neolaureati interpretano seriamente e profondamente l’impegno. Questo è un momento pieno di attaccamento, frutto di momenti indimenticabili della vita studentesca. Salutano le loro università per venire nella vita reale.

Il vescovo Paul Maria Cao Đình Thuyên, vescovo in pensione (93 anni), con 60 anni di sacerdozio, ha espresso la gioia di incontrare giovani studenti nello stesso spirito di un vero padre. Il vescovo Paul vede questo come un incontro dovuto alla provvidenza di Dio e all'ispirazione dello Spirito Santo. In particolare, il vescovo  sottolinea che la vitalità della Chiesa e della società viene sviluppata dalle giovani generazioni. Pertanto, gli studenti cattolici sono chiamati a vivere e proclamare il Vangelo di Dio nella loro vita quotidiana.

Joseph Trhnh Xuân Giáo, presidente dell'Associazione degli imprenditori cattolici della diocesi di Vinh, ha raccontato le sue preziose esperienze nel corso della carriera. Da tali esempi, gli studenti della diocesi di Vinh hanno una nuova visione. Stanno cercando di realizzare il loro studio in modo armonico tra teoria e lavoro pratico nelle parrocchie e nelle comunità.

Il vescovo Anphong Nguyễn Hữu Long  (nella foto), ha ricevuto la nuova missione nella diocesi di Vinh il 12 febbraio 2019. Dopo 3 mesi, il 5 maggio 2019, ha incontrato e parlato con 300 studenti cattolici della diocesi nella chiesa di Đồng Yên della parrocchia di Yên Đại. Ha detto: “Cari fratelli e sorelle, viviamo nel cuore della società con centinaia di migliaia di sfide”. “Nel mondo di oggi – ha aggiunto - i giovani devono affrontare molte sfide. La gioventù è l'età del dinamismo con molte passioni. I giovani sono più ricettivi verso le cose nuove, ma affrontano anche molti ostacoli nella vita e nel mondo virtuale, nella fama ecc.”. “Nel contesto di questa società, anche i giovani cattolici sono facilmente infettati da cose cattive. Davvero, a volte a causa del nostro egoismo e avidità, dimentichiamo la presenza di Dio, dimenticando fratelli e sorelle accanto a noi”.

“Per discernere e scegliere le azioni in ogni situazione - ha  aggiunto - i giovani sono chiamati a mettere tutto nell’ottica della fede, avendo consapevolezza della nostra vocazione cristiana”. “Anche se sappiamo che i piaceri là fuori sono solo vanità, pensiamo ancora erroneamente di poter decidere tutto. Ci affrettiamo a trovare soddisfazione materiale. Siamo disposti a ignorare i ‘valori morali’ in modo da poter soddisfare le nostre ambizioni”.

Pertanto, mons. Anphong Nguyễn Hữu Long ha invitato gli studenti cattolici della diocesi di Vinh a “essere consapevoli che Dio veglia sempre e si schiera dalla nostra parte. Confidiamo in Lui. In questo modo, gli studenti cattolici mantengono solo la ‘sostanza’ della persona cattolica nella vita di oggi”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Ogni vocazione cristiana ‘è sponsale’: lo sono matrimonio e sacerdozio
31/10/2018 10:31
Giovani e volontari di Caritas Hanoi portano 'i frutti della Quaresima' agli emarginati
05/04/2019 11:18
A Phan Thiet conquistato maggior rispetto per i diritti dei cattolici
05/12/2006
Da Nang, sacerdote redentorista per l’assistenza sanitaria di 400 reduci del sud
02/05/2018 12:15
Ho Chi Minh City, l’impegno degli studenti cattolici per una ‘discepolanza missionaria’
26/09/2017 12:12