News

Fino all’ultimo il governo cinese ha voluto tenere sotto controllo il grande dissidente, premio Nobel per la pace del 2010.

| 13/07/2017
| CINA

Il portavoce delle forze navali lo ha definito un “salvataggio miracoloso”. Il mammifero tentava di rimanere a galla con la proboscide a pelo d’acqua. Gli elefanti “amano bagnarsi nelle acque del mare”.

| 13/07/2017
| SRI LANKA

I terreni agricoli erano stati requisiti per la costruzione di un ospedale. Il vice presidente Van Thio promette restituzioni rapide e trasparenti. Quasi 500 abitanti di un solo villaggio sono stati perseguiti in casi legati alle dispute sulla proprietà dei campi. La proprietà della terra è una delle questioni più controverse in Myanmar. Nel 2015, l’ira dei contadini è stata un fattore chiave per la vittoria del partito di Aung San Suu Kyi.

| 13/07/2017
| MYANMAR

Manifestazioni a Tokyo, Osaka, Nagoya, Fukuoka contro la legge anti-cospirazione e per chiedere le dimissioni del primo ministro. Un sondaggio commissionato dal quotidiano Asahi Shimbun rivela che soltanto un terzo dei giapponesi è favorevole al governo. Tra i motivi della contestazione il fatto che Abe vuole riscrivere la Costituzione in senso meno pacifista in vista delle Olimpiadi 2020 al fine di prevenire gli atti terroristici.

| 13/07/2017
| GIAPPONE

Il voto rischia di alimentare nuovi scontri settari e confessionali. Da tempo i curdi aspirano a una entità territoriale indipendente; i loro progetti ostacolati dai governi della regione (Siria, Iraq e soprattutto Turchia). Usati come arma nelle guerre regionali, ora intendono decidere del proprio destino. Il ruolo di Usa e Israele. Barzani: con Baghdad non partner ma “buoni vicini”.

 

| 13/07/2017
| IRAQ
di Melani Manel Perera

La zona più infetta è la regione della capitale. La proliferazione delle zanzare aggravata dalle forti piogge. L’arcivescovo di Colombo invita a “compiere atti di digiuno e penitenza per espiare le nostre debolezze e i nostri peccati”.

| 13/07/2017
| SRI LANKA

Il provvedimento è stato proposto dal Partito islamico pan-malaysiano (Pas), al governo nello Stato nord-orientale. Sarà responsabilità dei tribunali della Sharia decidere se la punizione debba esser condotta in prigione o in maniera pubblica. Il Pas preme per introdurre nell’ordinamento un severo codice criminale islamico. Il partito etnico cinese: “Tendenza molto pericolosa”.

| 13/07/2017
| MALAYSIA

Messaggio di Francesco al al Simposio internazionale sulla catechesi incorso a Buenos Aires, sul tema “Beati quelli che credono”. “Essere catechista è una vocazione di servizio nella Chiesa, un dono del Signore che cambia la vita”.

| 13/07/2017
| VATICANO

Segretario dell’Organizzazione della cooperazione islamica: i giovani possono essere “risorse per i loro Paesi e per il mondo”, ma è necessario combattere i problemi sociali e la narrativa che porta all’estremismo violento.

| 13/07/2017
| ASIA

Il ruolo principale della base è quello di sostenere le navi da guerra cinesi impiegate nella regione nelle operazioni anti pirateria. Anche Stati Uniti, Francia e Giappone hanno basi militari permanenti a Gibuti. L’ex colonia francese si trova in posizione strategica offrendo un accesso allo stretto di Bab el-Mandeb che collega il Mar Mediterraneo attraverso il Canale di Suez e il Mar Rosso al Golfo di Aden e all'Oceano Indiano.

| 13/07/2017
| CINA

I “vigilanti delle vacche” sospettavano che egli trasportasse bovini. L’episodio avviene a poche ore dalla sentenza della Corte suprema che ha sospeso il bando sulla carne bovina. La questione delle vacche sta spaccando la società indiana.

| 13/07/2017
| INDIA

Il sotto-segretario agli Affari umanitari delle Nazioni unite parla di “scandalo” causato “interamente dall’uomo”. I belligeranti e quanti li sostengono oltreconfine “dirigono, riforniscono, combattono e perpetrano” le violenze. I casi di contagio sono saliti a 320mila, almeno 1740 le vittime. Servfono 250 milioni di dollari per fronteggiare l’emergenza, finora raccolti 47.

| 13/07/2017
| YEMEN - ONU
In evidenza
 

Fedeli cinesi, delle comunità ufficiali e sotterranee, esprimono i loro sentimenti sul presente e sul futuro dell’accordo provvisorio Sino-vaticano. Molti chiedono la pubblicazione del documento dell’accordo; altri che siano liberati i vescovi in prigione e che siano riconosciuti dal governo i vescovi non ufficiali. Il timore che la Cina si prenda gioco del Vaticano. Fedeltà al papa e all’unità della Chiesa, ma preoccupazione sulla crescita di vescovi “collaborazionisti”.

| 24/09/2018
| CINA-VATICANO
 
di Bernardo Cervellera

Per gli ottimisti l’accordo provvisorio è “storico”; per i pessimisti è l’inizio della svendita totale della Chiesa al Partito. Il papa è inserito nelle nomine dei vescovi. Ma non sappiamo nulla del diritto di veto. È buona la cancellazione della scomunica, ma i fedeli si aspettano una richiesta pubblica di perdono. La Cina non ha chiesto la rottura con Taiwan come condizione previa. I martiri lituani elogiati, mentre c’è silenzio su quelli cinesi.

| 24/09/2018
| VATICANO-CINA
 
di Card. Joseph Zen Ze-kiun
| 22/09/2018
| VATICANO-CINA
Avanza la sinicizzazione: la croce di una chiesa protestante bruciata ad Anyang
Qianwang Church demolished 2
Qianwang Church demolished
Cerca nell'archivio di AsiaNews