Jakarta e Berna: un accordo per rintracciare fondi illeciti nelle banche svizzere
di Mathias Hariyadi

Regolerà l'assistenza legale per rintracciare, congelare, sequestrare e spossessare i beni risultanti da attività criminali. Può essere applicato nei casi di frode fiscale, anche in modo retroattivo.


Jakarta (AsiaNews) – I governi di Indonesia e Svizzera hanno sottoscritto un importante accordo sulla mutua assistenza legale (Mla), grazie al quale Jakarta è ora in grado di rintracciare in modo più efficace le ricchezze illecite depositate da cittadini indonesiani nelle banche svizzere. Lo ha annunciato ieri in una nota ufficiale l’ambasciata d’Indonesia a Berna, ricordando che la firma dell’intesa segue due round di negoziati, che le autorità dei due Paesi hanno portato avanti prima a Bali (nel 2015) e poi nella capitale svizzera (2017).

A rappresentare i due governi erano Yasonna Laoly, ministro indonesiano per gli Affari legali ei diritti umani, e Karin Keller-Sutter, ministro di Berna per la Giustizia. L'accordo, tra l'altro, regolerà l'assistenza legale per rintracciare, congelare, sequestrare e spossessare i beni risultanti da attività criminali. L'assistenza giudiziaria reciproca è un elemento chiave per sostenere il processo legale nel Paese richiedente. Laoly dichiara che l'accordo può essere applicato nei casi di frode fiscale, anche in modo retroattivo. “L'accordo è parte degli sforzi del governo per garantire che cittadini o istituti d’affari aderiscano alle normative fiscali in Indonesia”, afferma. Il ministro spiega che l’accordo entrerà in vigore non appena sarà ratificato dal parlamento di Jakarta (Dpr Ri).

Il procuratore generale indonesiano, Agung M. Prasetyo, riferisce tuttavia che Jakarta non presenterà a breve una richiesta a Berna per la restituzione dei fondi indonesiani depositati in segreto in Svizzera. “Vi sono misure pratiche da preparare”, dichiara. Tra queste, spiega Yusfifli Adhyaksana dell'Ufficio del procuratore, vi è la sentenza di un tribunale svizzero che affermi l’esistenza di violazioni da parte di persone o società.

Per l'Indonesia, l’accordo sulla Mla siglato ieri è il decimo dopo quelli sottoscritti con Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico (Asean), Australia, Hong Kong, Cina, Corea del Sud, India, Vietnam, Emirati Arabi Uniti e Iran. Per la Svizzera, è il 14mo accordo di assistenza giudiziaria reciproca con Paesi non europei.

INDONESIA_-_SVIZZERA_-_0206_-_Accordo_01.jpg INDONESIA_-_SVIZZERA_-_0206_-_Accordo_01.jpg