Kerala, arrestato il vescovo accusato dello stupro di una suora

New Delhi (AsiaNews/Agenzie) – La polizia indiana ha arrestato mons. Franco Mulakkal, il vescovo accusato di aver violentato una suora delle Missionarie di Gesù. Lo riferiscono fonti vicine alla polizia di Kottayam (in Kerala), che avrebbero confermato il fermo del vescovo al direttore generale per le indagini.

Le fonti fanno sapere che il vescovo dovrà comparire davanti ai giudici di Pala. Familiari e avvocato sarebbero già stati informati. Il presule verrà sottoposto ad esami medici da parte dei sanitari dell’ospedale di Vaikom.

Mons. Mulakkal è accusato di aver stuprato una religiosa per 13 volte dal 2014 al 2016, ma ha sempre ribadito la sua innocenza. Egli è il titolare della diocesi di Jalandhar, in Punjab, e nei giorni scorsi ha chiesto a papa Francesco di essere sollevato temporaneamente dal suo incarico per recarsi in Kerala e sottoporsi all’interrogatorio. Ieri il pontefice ha accettato la sua richiesta e nominato mons. Agnelo Rufino Gracias, dell’arcidiocesi di Mumbai, come amministratore apostolico.

INDIA_-_0921_-_Vescovo_arrestato.jpg