Apre in Corea del Nord un ufficio gestito da Seoul
di Theresa Kim Hwa-young

L'Ufficio per la Cooperazione economica inter-coreana è il primo ente governativo del Sud ad aprire con il consenso di Pyongyang dopo la divisione della penisola.  


Seoul (AsiaNews) – L'Ufficio per la Cooperazione economica inter-coreana verrà inaugurato domani nel complesso industriale di Kaesong, nella parte nord della penisola coreana. E' il primo ente governativo sudcoreano che viene ammesso in Corea del Nord dalla divisione, nel 1945.

Alla cerimonia di inaugurazione parteciperanno circa 200 sudcoreani fra cui Lim Chae-jung, presidente delle Commissioni commercio, unificazione ed affari esteri dell'Assemblea nazionale, ed oltre 80 nordcoreani fra cui Choi Young-kun, capo delegazione per gli affari economici di Pyongyang.

Dopo la cerimonia i rappresentanti di entrambi i governi daranno il via all'11° ciclo di incontri sullo sviluppo della cooperazione economica. In agenda la costruzione della ferrovia inter-coreana, il traffico stradale attraverso il confine e lo sviluppo minerario.

"La parte nord e la parte sud della Corea – dice Rhee Bong-jo, vice-ministro sudcoreano dell'Unificazione – hanno accettato di far nascere un ufficio comune per aumentare il commercio diretto, sviluppare gli investimenti e costruire un canale permanente di dialogo". "Pensiamo sia significativo – aggiunge – perché istituzionalizzerà ed aiuterà a migliorare qualità e quantità della cooperazione economica".

I 14 membri del governo sud-coreano saranno guidati da Hwang Pu-ki, rappresentante del ministero dell'Unificazione. A questi si aggiungono 4 funzionari di aziende private. Al terzo piano dell'edificio vi sono invece gli uffici dei 10 membri del governo nordcoreano, guidati da Jun Sung-keun, ex direttore della Federazione per la cooperazione economica nazionale. "Ci siamo messi d'accordo – aggiunge Rhee – per tenere una riunione fra i direttori di entrambe le sezioni una volta a settimana".

4465_corea (112 x 120).jpg