Guerra di Gaza: ancora tre giorni di tregua. Riprendono i negoziati al Cairo
Poco prima della tregua vi sono stati razzi e raid. Quasi 2mila morti in un mese di guerra. Israele distrugge con un missile la casa di un militante palestinese armato. Ferite cinque persone fra cui tre bambini.

Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) - Dalla mezzanotte, una tregua di tre giorni è cominciata a Gaza, che vede d'accordo Israele e Hamas. Una delegazione israeliana si è recata al Cairo per continuare i dialoghi indiretti - tramite l'Egitto - con i palestinesi.

Minuti prima della tregua, dalla Striscia sono partiti razzi verso Tel Aviv, Ashdot, Beersheva. Gli aerei israeliani hanno compiuto almeno 25 raid.

Nelle quattro settimane di guerra sono morte almeno 2mila persone. Fra i palestinesi si contano più di 1900 morti, in maggioranza civili; fra gli israeliani vi sono 67 morti, compresi tre civili.

Stamane, secondo informazioni dell'esercito israeliano, vicino a Nablus nella West Bank, un palestinese armato è stato ucciso in uno scambio di fuoco con alcuni militari israeliani. Questi hanno usato un missile per distruggere la casa dell'uomo armato. Nell'incidente sono state ferite cinque persone, fra cui tre bambini.

 

 

Palestine-_Gaza_children.jpg