Indonesia: ordinati 10 nuovi sacerdoti
di Mathias Hariyadi
I nuovi presbiteri serviranno nelle diocesi di Semarang (Java) e Nias (North Sumatra). Per il vescovo di Semarang essi sono un dono prezioso per tutta la Chiesa cattolica.

Jakarta (AsiaNews) - La Chiesa indonesiana festeggia l'ordinazione di 10 nuovi sacerdoti nelle diocesi di Semarang (Java) e Nias (North Sumatra). Due sono stati ordinati la scorsa settimana e serviranno come sacerdoti diocesani a Semarang;  due giovani seminaristi, missionari della Sacra famiglia sono stati invece ordinati lo scorso 17 luglio. Per oggi è prevista l'ordinazione di quattro giovani diaconi gesuiti. Nei giorni scorsi una coppia di frati cappucini è stata ordinata a Nias da mons. Ludovicus Simanulang. La zona è stata una delle aree più colpite dallo tsunami del 2005.   

In un messaggio ad AsiaNews, mons. Johannes Pujasumarta, arcivescovo di Semarang,  esprime la sua commozione per il dono di questi giovani alla Chiesa e sottolinea che "ogni ordinazione sacerdotale non è una benedizione solo per parrocchie, diocesi e ordini religiosi, ma per tutti cattolici".  

Il prelato si augura che la presenza di questi nuovi chierici si trasformi in un'esperienza di fede e speranza per tutti cattolici, in modo da donare nuovi frutti all'arcidiocesi di Semarang e a tutta la Chiesa indonesiana.  

In Indonesia i cristiani sono circa l'11,8% della popolazione (232. 517.000 persone). I cattolici sono circa 6 milioni. Nonostante gli attacchi e i casi di persecuzione compiuti da gruppi estremisti islamici, la Chiesa indonesiana è molto attiva. A tutt'oggi i sacerdoti presenti nelle 36 diocesi sono circa 3mila.

INDONESIA_(f)_0718_-_Deaconate_ordination_for_24_seminarians_(600_x_238).jpg