28 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 18/03/2005, 00.00

    COREA DEL NORD – GIAPPONE – CINA

    Corea del Nord, video su esecuzione di chi tenta l'espatrio



    Tokyo (AsiaNews/Agenzie) - Un plotone prende la mira, quindi spara. Subito dopo, le figure sfuocate dei cadaveri dei nordcoreani uccisi per aver tentato di espatriare dal Paese comunista. Il video, ottenuto dalla Japan Independent News Net, mostra 3 esecuzioni capitali avvenute in Nord Corea l'1 e 2 marzo. La Nippon Television Network ha trasmesso parte del video mercoledì scorso. "È la prima volta che un filmato di esecuzioni pubbliche viene portato fuori dalla Corea del Nord e mostrato al mondo" ha dichiarato Hitoshi Takase, presidente della News Net.

    Il governo di Tokyo, per bocca del capo della segreteria di gabinetto Hiroyuki Hosada, si è detto "preoccupato" dal fatto che apparentemente il video mostra esecuzioni pubbliche. Già da tempo attivisti per i diritti umani della Corea del sud affermano che il regime di Pyongyang esegue uccisioni in pubblico per terrorizzare i cittadini e costringerli a restare in patria.

    Nel video, che sembra essere stato girato con una telecamera nascosta, vengono mostrate due persone uccise il primo marzo nella città di Hoeryong, vicino al confine con la Cina. I condannati affrontano il plotone di esecuzione poco dopo un breve processo nel quale sono stati riconosciuti colpevoli di aver tentato l'espatrio illegale in Cina.

    In due sequenze, tre uomini armati sparano contro il prigioniero legato ad un palo.

    Nel corso dello stesso processo che appare nel video, il giudice condanna altre due perone all'ergastolo e altre 5 a pene fra i 10 e i 15 anni in campi di lavoro forzato.

    Nella registrazione si vede inoltre che il giorno seguente nella stessa città si tiene un nuovo processo nel quale un'altra persona viene condannata a 10 anni di lager e viene eseguita un'altra pena capitale.

    News Net afferma che il filmato è stato portato fuori dalla Corea del Nord da alcuni fuggiaschi.

    Il mese scorso la Commissione di aiuto per i rifugiati nordocoreani, un gruppo per i diritti umani di Seoul, aveva dichiarato che la Nord Corea aveva messo a morte 70 fuggitivi catturati in Cina e rispediti a casa con lo scopo di scoraggiare i cittadini a lasciare il Paese.

    Secondo gli ultimi dati nel 2004, 1900 nordcoreani sono scappatti dal regime di Kim Jong-il, con un incremento del 50% rispetto all'anno precedente. La Commissione stima che più di 100 mila nordocoreani siano nascosti in Cina. (LF)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/09/2004 corea del nord
    Pyongyang riconosce una questione 'diritti umani'


    23/01/2009 CINA – COREA DEL NORD
    Kim Jong-il incontra un diplomatico cinese
    È il primo vertice ufficiale con un dignitario straniero dall’agosto scorso, quando il “Caro Leader” è stato colpito da ictus. Nelle ultime settimane si sono moltiplicate le voci sulla successione al potere in Corea del Nord. Analisti associano l’incontro all’insediamento del neo-presidente Usa Obama.

    17/08/2016 08:46:00 COREA DEL NORD – CINA
    Pechino mette una taglia sulla testa dei rifugiati dalla Corea del Nord

    Chi scappa dalla dittatura dei Kim deve passare per forza dal confine settentrionale ed entrare in Cina. Dopo un periodo di relativa tolleranza, le autorità di frontiera inaspriscono i controlli e i rimpatri. Chi denuncia un esule guadagna 1000 yuan; chi lo cattura 2000; chi lo aiuta ne dovrà pagare 3000.



    09/05/2009 COREA DEL NORD
    Pyongyang: esecuzione capitale di tre uomini per “cattiva amministrazione”
    Un comandante dell’esercito ucciso per aver sottratto 1,8 milioni di dollari a un uomo d’affari cinese, vicino alla famiglia di Kim Jong-il. L’esecuzione è avvenuta davanti a 170mila persone. Due funzionari ministeriali uccisi per aver eseguito un comando – sbagliato – del “Caro leader”.

    09/12/2004 COREA DEL NORD
    Nord Corea, dissidenti politici rischiano la pena di morte
    Il regime attua un inasprimento delle pene per i crimini di Stato perchè sono in aumento i ribelli.



    In evidenza

    LIBANO
    Trump, Marine Le Pen e il Medio oriente: il Libano contro muri e divisioni

    Fady Noun

    L’inizio della presidenza Trump ha segnato la “babelizzazione” della società americana. Ciascun Paese riversa il suo odio contro un nemico esterno. La crisi globale attuale ha radici religiose. Al cuore del caos vi è la minaccia jihadista. Laterza guerra mondiale non si vince con i droni, ma usando moderazione e promuovendo l’incontro e il confronto. 

     


    EGITTO – ISLAM
    Al Azhar sotto l’influenza dell’islamismo di Daesh

    Kamel Abderrahmani

    Le istituzioni religiose ufficiali e le università cosiddette islamiche sono la causa dell’immobilità del mondo musulmano. I programmi insegnati ad Al Azhar e la letteratura usata sono gli stessi che sono applicati sul terreno da tutti i terroristi armati. Nessun paragone possibile fra Al Azhar e il Vaticano. Il Vaticano ha ospitato musulmani irakeni e siriani che fuggivano la guerra. Al Azhar non ha fatto nulla per cristiani e Yazidi. La persecuzione verso Mohamed Nasr Abdellah, desideroso di modernizzare l’islam. Il commento di uno studente musulmano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®